Juventus, Marotta: "Ronaldo una suggestione, ma è impossibile prenderlo"

Marotta

Juventus, Marotta: "Ronaldo una suggestione, ma è impossibile prenderlo"

"Perseguiteremo nelle prossime settimane ad avere contatti".

Si tratta infatti di Marcello Lippi, che ha rilasciato un'intervista a 'La Stampa' in cui non è certo stato leggero con il numero 10 della Vecchia Signora, reduce da un fitto chiacchiericcio per alcune "prodezze" effettuate in campi ben diversi da quello da gioco. No, assolutamente. E' un giocatore in svincolo, il regolamento ci consente di allacciare rapporti con entourage e giocatore, e lo stiamo facendo. "Ha avuto un infortunio serio, noi allestiamo una rosa che non è di 11 giocatori, credo che lui ed Emre Can starebbero bene in un centrocampo". In quello occasione il duo Maratto-Paratici volò anche nella città catalana per cercare di convincerlo ma alla fine non se ne fece più nulla: "Quando fai questo mestiere devi essere ambizioso - dice il dg bianconero - in passato siamo stati vicini a Suarez".

Don Matteo 11, Anticipazioni seconda puntata: stasera, giovedì 18 gennaio 2018
A seguire ecco le anticipazioni della prossima puntata, composta dai due episodi " Salvazione " e " Per il loro bene ". Oltre agli episodi , sulla piattaforma ci sono spesso anche i "dietro alle quinte", brevi clip e interviste.


Ronaldo alla Juventus? Calciomercato news, i bianconeri potrebbero davvero mettere le mani sul portoghese, vicino all'addio al Real Madrid? Dopo i sogni la realtà, come Emre Can, centrocampista del Liverpool: "Sicuramente è un ottimo giocatore, il fatto che a giugno possa a arrivare a costo zero è una grande opportunità per la Juve. Abbiamo tentato di prendere Suarez e di fare colpi di questo tipo, purtroppo non sempre sono riusciti, ma era giusto coltivarli". "Ronaldo alla Juventus? Sognare non costa nulla, i sogni si possono alimentare tranquillamente, è una suggestione, anche se resta un'operazione impossibile, il rischio d'impresa è notevole". "Gli ho chiesto di appendere le scarpette al chiodo e oggi e' uno dei migliori direttori sportivi in assoluto". "Erano state fatte anche le visite mediche". "In questo momento è impossibile per qualsiasi squadra italiana". Siamo stati fortunati, in quel momento non c'erano molti allenatori liberi, ma Allegri lo era. Poi però bisogna acquistarlo e costa, questo impone una riflessione. Bisogna farlo crescere e per il futuro ci potrà regalare tante belle emozioni. "Noi cediamo solo i giocatori che chiedono di andarsene". Bisogna far tornare al centro di tutto il pallone. Buffon può rappresentare questa realtà, un referente del Club Italia che abbia autonomia rispetto alle strutture federali.

Latest News