ANAS acquisita da FS: al via l'integrazione delle infrastrutture

Renato Mazzoncini e Gianni Vittorio

Gianni Vittorio Armani e Renato Mazzoncini

A darne l'annuncio Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale Ferrovie dello Stato Italiane, e Gianni Vittorio Armani, Presidente e Amministratore Delegato ANAS. La firma è arrivata dopo che due giorni fa l'Antitrust europeo ha comunicato il suo via libera all'operazione.

La sottoscrizione dell'aumento di capitale di 2,86 miliardi di euro da parte del MEF completa l'iter per la nascita del primo polo integrato di ferrovie e strade in Europa per abitanti serviti e investimenti.

La rete integrata di FS, considerando quindi sia quella ferroviaria che quella stradale, raggiunge quasi 44.000 chilometri, muove 750 milioni di passeggeri ogni anno su ferro e 290 milioni su gomma, ma a questi si aggiungono 50 milioni di tonnellate di merci. "E Anas si occupa di infrastrutture" ha detto Mazzoncini.

'Quel maiale è Claretta Petacci', bufera su una battuta di Gene Gnocchi
Il sito di Fn dice che non ho la scorta e posso essere manganellato: "queste cose mi mettono tristezza, per una cosa da niente.". La domanda di tutti è: "Come si fa ad offendere così volgarmente la memoria di una donna che si fa uccidere per amore?".


L'acquisizione consente a Ferrovie dello Stato Italiane di mettere in atto sinergie e ottimizzare le spese di manutenzione delle reti, con l'obiettivo di risparmiare almeno 400 milioni di euro nei prossimi dieci anni. Inoltre, consentirà di condividere know-how e tecnologie, anche per lo sviluppo di progetti innovativi come le smart road, da realizzare in Italia e all'estero. Il coordinamento fra Rfi e Anas consentirà inoltre di collegare in maniera più efficace ed efficiente i nodi logistici del Paese: porti, aeroporti, stazioni ferroviarie, punti di interscambio modale.

"Siamo in una condizione molto diversa da Italo che invece dalla quotazione avra' un beneficio in termini di taglio dei costi di finanziamento". Nel 2018 Rfi e Italferr prevedono bandi gara superiori ai 7 miliardi, più o meno in linea con il 2017 (nel 2016 erano della metà).

Latest News