Zeman beffa il Lugano. Pescara vittorioso 3-1

Serie B, prossimo turno: Zeman torna a Foggia, sogna il Parma

Lugano sconfitto da Zeman

I ducali, dopo aver ufficializzato anche l'arrivo di Ciciretti dal Benevento, rappresentano la regina de mercato invernale ed hanno tutte le carte in regola per puntare alla promozione diretta, ma i ragazzi di Tesser sono reduci da una lunga serie di risultati utili consecutivi e non hanno nessuna intenzione di farsi sfuggire l'occasione per accorciare sulle prime della classe.

Buon pomeriggio dallo stadio "Pino Zaccheria" di Foggia. I ragazzi di Zeman non si scompongono e organizzano un convinto pressing corale. Nel finale di frazione arriva il vantaggio biancazzurro: azione manovrata con velocità dal centrocampo, con Mazzotta in sovrapposizione che riceve da Pettinari e serve Mancuso sul taglio, l'ex Samb dimostra di essere un attaccante e infila Guarna toccando di destro. Scaglia, subentrato nella ripresa, non pervenuto o quasi.

L'intervento massiccio delle forze dell'ordine che si sono frapposte fra le due tifoserie, utilizzando anche lacrimogeni, ha evitato che potessero verificarsi incidenti gravi. La partita termina dopo quattro minuti di recupero. Sul punto Zeman: "Ormai è un nostro cliché, spesso infatti veniamo recuperati".

Milan, Gattuso: "Dobbiamo migliorare in trasferta. Silva ha una voglia incredibile"
Una doccia fredda per la tifoseria del Milan che già pregustava gli acquisti di alcuni dei tanti nomi fatti nelle ultime ore. Un campione , uno dei più dieci forti al mondo. "A volte gli dicevo che ca... ci aveva da ridere (ndr ride)".


Con i tre punti di oggi, il Pescara sale a quota 31 all'ottavo posto in classifica.

PESCARA (4-3-3): Fiorillo, Crescenzi, Coda, Perrotta, Mazzotta, Valzania (78' Coulibaly), Proietti, Brugman, Mancuso, Pettinari, Capone (46' Baez) A disposizione: Savelloni, Balzano, Kanoute, Elizalde, Cocco, Campagnaro, Carraro, Cappelluzzo, Coulibaly, Baez.

Latest News