Dakar auto, trionfa Sainz! Battuti Al-Attiyah e De Villiers

Dakar 2018 – giornata di risposo quella di ieri ma fino ad un certo punto

Dakar auto, trionfa Sainz! Battuti Al-Attiyah e De Villiers

Tappa cancellata per moto e quad per problemi di sicurezza del percorso. "Ogni giorno in questa gara sono successe tante cose, è stato molto difficile, ogni tappa ha riservato sorprese, trappole, è stata la più difficile di tutte le Dakar corse - ha aggiunto lo spagnolo - Abbiamo accelerato quando dovevamo correre e siamo stati più strateghi quando dovevo gestire e amministrare". Madrileno, 55 anni, già campione del mondo rally nel '90 e '92, è il padre di Carlos Jr, pilota di Formula 1. Il francese, infatti, ha diretto le operazioni fino alla settima tappa, quando la sua sospensione ha ceduto, e poi è stato in lotta per la seconda posizione finale fino a ieri, quando ha sbattuto contro una roccia ed ha rotto lo sterzo. "A dimostrazione della relativa calma con cui è stata affrontata la tappa, troviamo il solco che si è scavato tra il quarto e il quinto, poichè alle spalle di Alvarez, l'olandese Van Merksteijn è 5°, ma ad 1'30" da lui e a 2'06" dalla testa. "È stata una vittoria più complicata di quella del 2010". Benavides ha vinto l'ultima tappa di 120 chilometri. Soccorso dall'ormai angelo custode Cyril Despres, ha potuto riprendere la gara, ma ormai era a un'ora dal leader Al-Attiyah.

Sibilia, con Tommasi incontro positivo
Lunedì prossimo è in programma il consiglio direttivo dell'Aic". Non ho una forma di preclusione nei confronti di nessuno.


Dopo un'analisi approfondita del fascicolo e dei dati raccolti, il Collegio dei Commissari della Dakar è ritornato sull'annuncio fatto lunedì 15 gennaio a Salta, e ha deciso di annullare la penalità di 10min che aveva comminato all'equipaggio della PEUGEOT 3008DKR Maxi #303. Finisce qui anche la Dakar di Raud, ultimo al traguardo di Cordoba, che ha comunque raggiunto un risultato importante, come quello di concludere la Dakar. Basti pensare a quanto accaduto a Bernhard Ten Brinke, pilota Toyota e grande protagonista del raid fino al chilometro 570 della prova cronometrata: la sua Hilux, stremata, l'ha abbandonato e dopo 45' minuti di inutili tentativi, l'olandese ha dovuto gettare la spugna. Il 55ene spagnolo ha preceduto sul traguardo finale di Cordoba le Toyota del qatariota Nasser Al-Attiyah e del sudafricano Giniel de Villiers.

Latest News