Torino, la conferenza stampa di Walter Mazzarri (LIVE)

Mazzarri

Torino, la conferenza stampa di Walter Mazzarri (LIVE)

Prima trasferta da tecnico del Torino per Mazzarri su un campo non propriamente amico dei granata: in 4 precedenti infatti il Mapei Stadium è stato espugnato solo una volta - nel 2014 -, con poi 3 pareggi consecutivi, anche se negli ultimi due scontri diretti - casalinghi - il Toro ha messo a segno 8 goal, vincendoli entrambi. I tre giorni di ritiro hanno fatto bene. Belotti? Ho parlato tanto con lui e segue gli allenamenti con attenzione anche se ancora non può partecipare alle esercitazioni tattiche con il gruppo. Non penso ci saranno cali di tensione. Siamo un corpo unico, voglio creare quella sinergia con la tifoseria. In questo periodo nel calcio ci sono tante proprietà straniere: qui ci sono tutti i presupposti per fare bene. Mazzarri dovrebbe riproporre ancora il 4-3-3 - anche se il tecnico ha sottinteso un cambio di modulo, virando su una difesa a 3, suo marchio di fabbrica -, dunque davanti a Sirigu si disporranno De Silvestri - primo marcatore della nuova gestione - e Molinaro sugli esterni, con N'Koulou e Burdisso, quest'ultimo in ballottaggio con Moretti; a centrocampo invece Rincòn prenderà il suo solito posto nel mezzo, con Baselli - "Ha grandi qualità ma può diventare ancora più forte" ha dichiarato Mazzarri - da una parte ed uno fra Obi ed Acquah dall'altra. Però, non basterà il lavoro in tal senso del mister e del suo staff se poi i giocatori e la società agendo in sede di calciomercato non condivideranno appieno tutto ciò.

NIANG - "Con me è molto disponibile, ha bisogno di essere aiutato a tenere la famosa spina attaccata, sa di aver avuto questo limite spesso, ma lui vuole lavorare su questo e vuole farsi aiutare". Se vogliamo fare risultato dobbiamo essere concentrati per 95 minuti. "Mi ha detto che mi stima, ma che non mi devo aspettare favori da lui, ma questo è scontato". "I campi sono buoni, ci alleniamo bene". Poi abbiamo Ansaldi che è un jolly, abbiamo Bonifazi e Lyanco che adesso è fuori. "Mi sento prima punta ma so cosa fare anche in fascia". Obiettivi? Sono un uomo di campo, non mi piace fare proclami.

Sci alpino, discesa femminile Cortina 2018: le pagelle del 20 gennaio
Lindsey Vonn trova l'acuto dopo il secondo posto conquistato ieri sulle nevi italiane di Cortina . Ho buttato al vento un'occasione, ma oggi ho fatto un errore di valutazione e dovrò imparare.


M'Baye Niang, attaccante senegalese del Torino, arrivato in granata quest'estate fortemente voluto dal tecnico serbo Mihajlovic ha reso forse un po' al di sotto delle aspettative ma è pronto a rifarsi in questa seconda parte di stagione.

Latest News