Inter, Spalletti: "Santon non deve chiedere scusa a nessuno"

Stephan El Shaarawy

Stephan El Shaarawy

Non dobbiamo chiedere scusa a nessuno.

Intervistato ai microfoni di 'Mediaset Premium', l'allenatore toscano chiarisce subito il suo punto di vista su Santon: "Se mi chiede scusa non lo faccio più giocare". E poi difende Santon per l'errore che è costato il gol segnato da El Shaarawy: "Non deve chiudere scusa a nessuno - dice - anzi, se viene a chiedere scusa a me non lo faccio più giocare".

Noi siamo l'Inter, dobbiamo lottare per arrivare in fondo con squadre come questa, la Lazio, il Napoli.

Inter-Roma 1-1: sblocca El Shaarawy, poi fenomeno Alisson si arrende all'85'
Occasione Inter al 17', Cancelo crossa molto bene in mezzo, Perisic però non trova la porta con il suo colpo di testa. Minuto 15, si fa vedere anche l'Inter in attacco con Candreva che prova il tiro dalla lunga distanza, palla a lato.


Per il big match di questa sera contro la Roma, gara importantissima in chiave Champions League, Spalletti ritroverà finalmente il brasiliano Miranda, che tornerà a fare coppia con Skriniar al centro della difesa. Dobbiamo farci la strada passo dopo passo, lavorando tutti i giorni in maniera corretta.

Handanovic non ha fatto le parate di Alisson. È un errore che può accadere, succede a chi gioca a calcio. Nel primo tempo qualcosa abbiamo fatto anche noi, sbagliavamo troppo nella costruzione del gioco. Dovevamo essere più veloci perché loro ci venivano a prendere altri, se non si riesce dentro la partita vuol dire che la condizione mentale viene a mancare e si fa quel discorso lì: non ci deve dare niente nessuno, dobbiamo basarci sulle nostre giocate. Chi non regge il livello, si deve fare da parte. Troppe palle perse. Brozovic? "Voi siete bravi a giocare a briscola con le figurine dei giocatori". Non ho parenti nello spogliatoio, ho buoni amici, ma non ci sono giocatori preferiti. "Abbiamo una squadra che vive su un equilibrio sottile".

Latest News