Movimento Cinque Stelle, ecco i candidati polesani

Elezioni i candidati del M5S nella nostra circoscrizione c'è un parmense

Movimento 5 stelle, sul blog i nomi per i collegi plurinominali. Ecco i candidati per l'Abruzzo…

In un tripudio di riconferme, il MoVimento 5 Stelle ieri ha ufficializzato i candidati nel listino proporzionale: tutti riconfermati i big ma qualche sorpresa è riservata nella composizione dei collegi plurinominali.

Cariello, che ha chiesto il rito abbreviato, si è beccato dal giudice Chiara Gallo del Tribunale di Roma una condanna a 2 mesi e 20 giorni, comminata nell'ottobre 2017 con i doppi benefici della legge, ovvero la sospensione condizionale della pena e la non menzione nel casellario giudiziale. Inseriti tra i supplenti anche altri due uscenti: Paolo Bernini in Emilia Romagna ed Emanuele Scagliusi in Puglia.

Camera 1: Gianluca Vacca, Daniela Torto, Andrea Colletti, Sara Stenta. "Per il 4 marzo sarà una battaglia".

Rapporto Oxfam: l'1% dei ricchi possiede più del restante 99%
Due terzi della ricchezza dei più facoltosi miliardari del mondo sono ereditati o frutto di rendita monopolistica ovvero il risultato di rapporti clientelari.


Insieme all'esclusione di alcuni parlamentari uscenti i militanti hanno deciso di dare la loro preferenza ai candidati "vip" (Elio Lannutti, Gregorio De Falco e Gianluigi Paragone: tutti capilista). Nel collegio Puglia 3, Giuseppe L'Abbate, Alessandra Ermellino, Giovanni Vianello, Valentina Palmisano.

I candidati sono stati scelti dagli attivisti attraverso le parlamentarie, una votazione avvenuta online su Rousseau la piattaforma utilizzata per coinvolgere i cittadini alle attività del movimento. Si attende chiarezza sul ruolo dei "supplenti", comunque abbinati a un candidato dello stesso genere e collegio uninominale di appartenenza, in particolare se possano essere "ripescati" per i rispettivi collegi uninominali.

Per il Senato (collegio plurinominale Puglia 01), il senatore uscente Alfonso (detto Lello) Ciampolillo, Gisella Naturale, candidata sindaco al Comune di Torremaggiore nel 2016 quando ottenne 769 voti, Vincenzo Garruti di Bari e la canosina Cinzia Maria Di Nunno.

Latest News