Politiche, Gentiloni: "Mi candido a Roma"

Elezioni Ricci vuole Minniti e Gentiloni nelle Marche

Politiche, Gentiloni: "Mi candido a Roma"

Svelata la coalizione del centrosinistra per le elezioni 2018, in programma il prossimo 4 marzo. "Spero di contribuire al risultato del Pd e della coalizione con le liste Più Europa, Civica Popolare e Insieme", ha scritto su Facebook. Lavoro, Europa, inclusione sociale, sicurezza, ambiente, diritti: "l'elettore democratico e progressista, e in generale quanti scommettono sul buon governo, hanno una proposta credibile su cui puntare". La qualità e la pulizia delle strade; l'impatto del turismo, ricchezza da ben governare; le difficoltà di molti residenti, specie più anziani. Bisogna affrontare con spirito di collaborazione questi problemi.

L'APPELLO AGLI ELETTORI - "Vedo che la mia popolarità nonostante gli acciacchi è piuttosto alta, mi fa molto piacere e so che è un riconoscimento non tanto alla mia persona ma alla mia storia Radicale e alle nostre battaglie".

Verso le elezioni, D'Alema: "Sono preoccupato dalla deriva neofascista della Lega"
Proprio perchè" sulla legge elettorale " si è fatto un pasticcio, dopo le elezioni occorre seguire una prassi costituzionale corretta ". "Riconosco le ragioni di chi li vota ma è chiaro che noi a quegli elettori vogliamo offrire un'alternativa".


Non abbiamo compreso se il Capo del Governo italiano ancora in carica secondo la Legge italiana, sarà canditato in qualche schieramento, ma credo di no, ed è un peccato perchè, ideologie a parte se ce ne sono ancora, quest'uomo, che l'11 dicembre del 2016 è stato capace di formare un Governo dal Presidente della Repubblica Mattarella lasciando praticamente al loro posto i ministri nominati nella precedente esperienza di Renzi, ha superato le più rosee previsioni imponendosi all'attenzione internazionale. "Nessuno mi ha mai mostrato preoccupazione per la possibilità, a cui nessuno crede, che il Movimento 5 stelle possa arrivare al governo dell'Italia", ha sottolineato infatti il Premier. Di conseguenza, Gentiloni non solo dice di non essere "affatto spaventato", dalla prospettiva di un governo Di Maio, considerandola irrealizzabile, ma afferma che anche fuori dall'Italia nessuno dei suoi interlocutori prende seriamente in considerazione questa possibilità. "Rappresentarla in Parlamento sarebbe una responsabilità e un onore". Era una tentazione forte.

Emma Bonino ha spiegato che +Europa "ha scelto l'apparentamento con il Pd perché abbiamo messo al centro la valorizzazione dell'agenda europeista".

Latest News