Spd, ok del congresso alla coalizione con la Merkel

Keystone

Keystone 1/20

Passo avanti verso la formazione di un nuovo governo in Germania: l'assemblea dei delegati della Spd, partito di centrosinistra guidato da Martin Schulz, ha votato sì alla ripresa delle trattative per la nascita di una nuova Grande Coalizione con la cancelliera uscente Angela Merkel. Un risultato che ha scatenato immediatamente la reazione della cancelliera Angela Merkel, la quale si è detta molto "lieta" del risultato raggiunto. La mozione portata avanti dal leader Martin Schulz ha ottenuto 362 voti a favore e 279 contrari.

Schulz ha vinto ma la sua linea all'interno del partito socialdemocratico tedesco non ha sfondato, tanto da aver reso necessaria la conta dei voti.

Felice per l'esito del congresso straordinario Spd si è detto il presidente della Commissione Ue, Juncker, che in un tweet ha scritto: "Un'ottima notizia per un'Europa più unita, forte e democratica!". Non solo. I partiti riuniti nella nuova grande coalizione hanno promesso di occuparsi della pensione minima più alta, della parità dei contributi sanitari tra datori di lavoro e lavoratori e dell'abolizione del contributo di solidarietà per i meno abbienti. "I temi comuni con l'Unione sono stati esauriti", aveva aggiunto, esortando l'assemblea del congresso di partito a votare contro la Grosse Koalition con Angela Merkel. Rispetto ai 642 delegati presenti al congresso dell'Spd, per il sì al governo con Merkel si è pronunciato il 56,4%. Un risultato che rende i contrari alla grande coalizione una "minoranza qualificata", secondo i primi commenti di chi ha sostenuto la linea del 'no'.

Gesualdi sepolto accanto don Milani
Come tutti i malati terminali negli ultimi cento metri. Ricordo Michele Gesualdi con affetto e commozione. Ricordo l'esuberanza e la sua passione.


"Il pre-accordo con Merkel è un manifesto per una Germania europea", diceva Schulz questa mattina davanti al suo partito. "Dal mio punto di vista, sarebbe irresponsabile non cogliere l'opportunità".

"Questo è l'unico partito che fa decidere alla base se governare", ha spiegato.

"Passata a maggioranza la proposta di MartinSchulz per concludere un accordo di grande coalizione".

Latest News