Inter: non basta Rafinha, Spalletti deluso sbotta con Suning

L'allarme lanciato da Luciano Spalletti dopo la partita contro la Roma non lascia spazio ad equivoci: dopo un mercato estivo deludente, e una sessione invernale finora sotto le aspettative, la rosa nerazzurra presenta lacune evidenti ed enormi limiti di qualità, soprattutto dalla metà campo in avanti. Siamo rammaricati perché nonostante le assenze volevamo vincere, perché in questo campionato abbiamo ottenuto meno di quello che avremmo meritato ma per colpe nostre. Questa squadra sta facendo quello che deve fare.

Finisce dunque qui il mercato dell'Inter? Il tecnico di Certaldo ha spesso messo in guardia in questi giorni sul fatto che il nuovo acquisto dovrà inserirsi in modo estremamente graduale, ma tutto l'ambiente nerazzurro spera di spendere a fine stagione i 35 milioni del riscatto. Quando si scende in campo con quelli veloci come El Shaarawy può succedere. A volte sono più alti degli esterni che vengono a stAre più bassi. Noi dobbiamo far accadere le cose, lavorando sempre in maniera corretta. I centrali titolari sono questi, poi Lisandro Lopez ha dimostrato di avere carattere e spessore, ma Joao Miranda e Milan Skriniar hanno dimostrato di essere giocatori da Inter. "Nel secondo tempo, dovendo prenderci qualche responsabilità in più, si è vista qualche giocata più importante". Il cammino dobbiamo farcelo noi, passo dopo passo. "Sia Inter che Roma cercano un risultato importante perché ne hanno bisogno". Si fanno le cose timidamente e non si prendono certe responsabilità rispetto alla posizione che vogliamo raggiungere. Nella pressione loro i centrocampisti sono più alti degli attaccanti esterni, poi se tu riesci a uscire scalano con la linea difensiva e si diventa quasi in parità numerica. Non abbiamo questo carattere così forte, troppe volte ci viene lo scoramento invece di dire 'ti recupero qualche metro e faccio qualche contrasto in più'. Okay il Fair play finanziario, va bene le restrizioni del governo cinese, ma il mancato prestito (oneroso) di Ramires resta per esempio inspiegabile.

Raggi: "Cambieremo vie intitolate a chi ha firmato il Manifesto della razza"
Il documentario di Suber uscirà in occasione dell'anniversario degli ottant'anni dalla promulgazione delle leggi razziali.


Ma no. Voi avevate detto che avevamo 150 milioni, quando in realtà poi...

Latest News