KGI: iPhone X non è un "fail", è un successo strategico

Smartphone

Smartphone

A preannunciare la fine (prematura) di iPhone X è l'affidabile Ming-Chi Kuo, analista KGI Securities ed esperto del mondo Apple.

La netta contrazione della domanda, conseguenza dello scarso impatto sul mercato cinese, starebbe spingendo Apple a considerare lo stop della produzione entro l'estate 2018. Nel 2018 i cloni saranno ovunque e Apple potrà fare un ulteriore passo avanti in termini di realtà aumentata e intelligenza artificiale, intesa come capacità dello smartphone di interpretare le esigenze dell'utente sulla base dell'uso che ne fa e di rispondere in modo proattivo.

Mentre un po' tutti hanno "celebrato" il funerale di iPhone X, oggi è arrivata una parziale marcia indietro di Kuo, che ha spiegato meglio gli scenari futuri dell'azienda californiana. Il problema non sarebbe soltanto di tipo economico (circa 1300 euro), ma anche "strutturale": il notch di iPhone X, ovvero lo spazio in alto nel display OLED dove si trova la fotocamera, farebbe apparire iPhone X più piccolo di quanto non sia.

Ma il successo tanto atteso non è arrivato: l'iPhone X sta registrando vendite inferiori alle attese. E proprio per questo motivo, Apple potrebbe togliere in autunno il dispositivo dal suo catalogo, cessandone la produzione in estate. Ricordo che iPhone X è interamente realizzato in vetro e metallo, quindi il risultato non può che essere distruttivo.

Infortunio Immobile, gli aggiornamenti: Milan a rischio
Il ds biancocelesti , Igli Tare è intervenuto ai microfoni di Premium Sport a pochi minuti dal fischio di inizio di Lazio-Chievo . La richiesta e' questa ma e' da vedere se lo chiuderanno per due turni.


Per Ming-Chi Kuo, infatti, l'iPhone X non ha avuto l'accoglienza sperata specialmente in un mercato grande come quello cinese.

È per questo che nel prossimo autunno, con l'arrivo dei nuovi melafonini, l'iPhone X, secondo sempre le ipotesi dell'analista di Kgi Securities, potrebbe uscire dal catalogo, invece di restarci a un prezzo scontato come accade di solito.

Le nuove tecnologie viste sul telefono del decennale dovrebbero però essere trasferite su tre nuovi modelli che saranno svelati a settembre: un iPhone X di seconda generazione con display Oled da 5,8 pollici, un iPhone X Plus con Oled da 6,5 pollici e un iPhone SE da 650-750 dollari, con schermo Lcd da 6,1 pollici e il sistema di riconoscimento facciale.

Latest News