Spalletti: "Totti? Vi firmo risposta..."

Spalletti 48 giorni senza vincere ora si ricominci

Ti conosco, mascherina: Spalletti plasma l'Inter sulle debolezze della Roma

Si sveglia intanto Kolarov sulla fascia sinistra della Roma: prima il serbo serve Strootman, ma la sua deviazione è imprecisa; poi l'esterno prova il passaggio filtrante per El Shaarawy, che però non arriva sul pallone. I centrali titolari sono questi, poi Lisandro Lopez ha dimostrato di avere carattere e spessore, ma Joao Miranda e Milan Skriniar hanno dimostrato di essere giocatori da Inter. Stasera ne sapremo di più su chi avrà trovato la chiave d'accesso per trasformare il calo di queste settimane in concentrazione, il non gioco in gioco, l'organizzazione meccanica in manovra offensiva. La Roma ha fatto di più? Non può aiutarci, perché non si può dire che un giocatore che non gioca in un anno e mezzo che ci può dare una mano.

Fuga di gas in una scuola elementare di Melegnano: evacuati 270 bambini
Il gas odorizzante si dissolve autonomamente, per cui non sono state necessarie altre attività da parte dei vigili del fuoco. I 270 allievi e l'intero corpo docenti dell'istituto in via Lazio sono stati fatti allontanare intorno alle 15.30.


Gabriel Barbosa? È una cosa che segue ma non fa parte della mia scrivania. Ci sono calciatori che risolvono la partita da qualsiasi episodio. Se vedrò Francesco lo saluterò, con lui credo di essermi comportato nel modo giusto: "per lui ho finito gli aggettivi, vi firmo pure una risposta in bianco". Sono in sintonia con loro. Era messo male col corpo e allora ha tentato di toccare la palla di testa verso Handanovic e se è per questo l'ha sfiorata davvero solo che è stato il perfezionamento dell'assist del portiere, su cui El Shaarawy è scattato come una molla, Handanovic è rimasto sorpreso non tanto dal guizzo del romanista quanto dall'errore del suo compagno, non è uscito e si è fatto scavalcare da un pallonetto perfetto. Sarà la sfida dei due bomber Icardi e Dzeko: mancherà probabilmente Perotti da una parte e D'Ambrosio dall'altra ma per il resto formazioni tipo per entrambi gli allenatori che recuperano gli acciaccati dopo la pausa invernale. "Domani? Sarà una partita ad armi pari, noi vogliamo attaccare la Roma e le nostre timidezze, le difficoltà che potremo trovare nella partita". "Si sono viste giocate più importanti quando ci siamo presi maggiori responsabilità". Davide è un ragazzo di grandi valori: "se mi viene a chiedere scusa non lo faccio più giocare". Noi siamo soddisfatti di quello che è il nostro lavoro, abbiamo fatto molte cose e poi si vedrà durante la partita. Si chiama Mentalità e fa tutta la differenza del mondo.

Latest News