Un'overdose "accidentale" ha ucciso il musicista Tom Petty

Tom Petty morto per overdose accidentale di farmaci

Un'overdose "accidentale" ha ucciso il musicista Tom Petty

Il musicista Tom Petty, deceduto il 2 ottobre, è morto per una overdose accidentale. Lo ha riferito la famiglia di Petty, citando le autorità sanitarie. In un comunicato Dana e Adria Petty, moglie e figlia di Tom Petty, hanno diffuso i risultati dell'autopsia condotta dal medico legale che conferma l'overdose di medicinali. "Siamo spiacenti di annunciare la morte prematura di nostro padre, marito, fratello, leader e amico Tom Petty".

"Il giorno in cui ci ha lasciato, aveva scoperto che il suo problema all'anca era degenerato, diventando una frattura completa e il dolore per lui è stato insopportabile, e questa potrebbe essere la causa dell'eccessivo uso di farmaci". Aveva appena terminato una tournée per il 40esimo anniversario della band, con gli ultimi spettacoli che avevano registrato il tutto esaurito.

Lippi: "Attenzione all'Inter… Dopo il mercato può rientrare nella corsa Scudetto"
Poi anche Simone è veramente bravo, in tutto, dall'organizzazione della squadra fino alla gestione dello spogliatoio. Un eventuale colpo da 30 milioni di euro, uno di quegli acquisti che esalterebbe l'intera tifoseria.


Nel 1988 insieme a Bob Dylan, Roy Orbison, Jeff Lynne e George Harrison formò i Traveling Wilburys che hanno prodotto due album: "Traveling Wilburys vol.1" e "Traveling Wilburys vol.3". Nel 2002 era stato ammesso nella Rock'n'roll Hall of fame "presentato" da Jacob Dylan.

Latest News