Diritti tv, Infront: "Diffida Sky fallo di confusione"

Infront

Diritti tv, Infront: "Diffida Sky fallo di confusione"

Non solo su satellite e digitale terrestre, nel prossimo triennio la Serie A andrà in onda su ogni piattaforma, anche sulle Iptv (tv su internet) e i telefonini secondo i piani di MediaPro, l'intermediario che ha vinto la gara per i dritti tv del campionato per i prossimi tre anni.

Calcio: diritti tv a Mediapro, la diffida di Sky.

L'annuncio ufficiale è arrivato in mattinata: "L'Assemblea della Lega Serie A - si legge in un comunicato -, riunitasi alle ore 11.30 per l'apertura della busta presentata alle ore 9.36 di oggi per il Pacchetto Global dall'intermediario indipendente Mediapro, ha verificato che l'offerta depositata, pari a 1.050.001.000 euro, è superiore al prezzo minimo richiesto dall'Invito ad Offrire e conseguentemente procederà alla comunicazione all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, come previsto dall'Invito stesso ai fini dell'assegnazione dei diritti in oggetto". Secondo il broadcast satellitare di proprietà di Rupert Murdoch, MediaPro ha intenzione di operare in Italia come un operatore della comunicazione a tutti gli effetti, realizzando dei canali tematici ufficiali della Lega, in modo da "vendere spazi pubblicitari sugli stessi canali, concludere accordi per la distribuzione di tali canali con gli operatori della comunicazione interessati e ripartire i profitti con la Lega" - sempre secondo quanto riportano i legali di Sky.

Solo: A Star Wars Story
Durante il Super Bowl è stato mostrato il teaser trailer del film di Solo: A Star Wars Story . Nel cast anche Woody Harrelson , Emilia Clarke , Thandie Newton e Phoebe Waller-Bridge .


Nelle scorse settimane la Lega non era arrivata all'assegnazione, dopo essersi trovata di fronte a offerte che erano state giudicate inadeguate, perlomeno rispetto alla propria richiesta di 1 miliardo e 50 milioni. Sky chiede alla Lega di considerare l'offerta di MediaPro inammissibile, di interrompere le trattative e di escluderlo dall'assegnazione. Ci sono quelli di Spagna, Francia, Portogallo, Grecia, Turchia, Colombia, Bolivia, Kenya, Gabon e Mozambico fra i campionati nel portfolio di MediaPro; gruppo con base a Barcellona (6.500 professionisti, nel 2017 fatturato di oltre 1,6 miliardi di euro, EBITDA di 216 milioni) produce e distribuisce, su commissione della Liga, il segnale di tutte le partite di prima e di seconda divisione. Una riguardo la realizzazione del canale tematico della Lega. Ma anche se le cose restassero così come sono ora, gli abbonati dovrebbero essere salvi.

Mediapro potrebbe così produrre le immagini del campionato. A rappresentarlo, i suoi due vice Bernardo Corradi e Paolo Nicoletti, giunti negli uffici della Lega gia' di primo mattino. Difficile che, al momento, riguardi le tasche dei consumatori che sono già titolari di abbonamenti Sky e Mediaset.

Latest News