Paul Simon dice basta "Addio a luglio"

Paul Simon dice basta

Paul Simon dice basta "Addio a luglio"

Lo ha annunciato lui stesso con un post social.

"Mi sono sempre chiesto cosa avrei provato nel momento in cui avrei considerato la mia carriera giunta alla sua naturale conclusione. Ora lo so: mi sentirei un po' destabilizzato, un po' elettrizzato e un po' sollevato".

Il 76enne Simon spiega che l'addio non è legato a motivi di salute: "Amo fare musica, la mia voce è ancora forte e la mia band è un gruppo straordinariamente coeso di dotati musicisti".

Marcello Dell'Utri resta in carcere: respinta la richiesta di sospensione della pena
I medici del penitenziario hanno inviato una serie di relazioni ai giudici di Sorveglianza. I legali avevano chiesto gli arresti domiciliari all'Humanitas di Milano .


Al termine di quel tour, ci sarà ancora qualche esibizione sporadica per beneficenza, in particolare a sostegno di organizzazioni impegnate nella salvezza del pianeta. Nella sua decisione di ritirarsi ha pesato la morte, nello scorso dicembre del suo chitarrista Vincent N'guini, insieme alla volontà di stare al fianco della sua famiglia e di sua moglie: "i viaggi e il tempo lontano da loro è un prezzo che si sottrae dalla gioia del suonare".

Come già riportato da Buzzmusic, il mitico Paul Simon era "in odore" di pensionamento. Sono molto grato di avere avuto una carriera appagante e, naturalmente, soprattutto di avere avuto un pubblico che ha sentito qualcosa nella mia musica che ha toccato il suo cuore.

L'addio è stato affidato ad una lettera a tutti i fan pubblicata sul proprio profilo Facebook, e arriverà alla fine del tour che partirà a maggio e la cui ultima tappa è prevista a Londra il 15 luglio prossimo.

Latest News