Alessandro Di Battista e gli italiani rinc…

Alessandro Di Battista a Riva di Chieri ai cancelli dell’Embraco

Alessandro Di Battista a Riva di Chieri ai cancelli dell’Embraco

All'Embraco, davanti ai cancelli della fabbrica di Riva di Chieri pronta a lasciare casa cinquecento operai, si sfoga: "Gli italiani?"

"Sia chiaro io non ho insultato nessuno e non sto chiedendo il voto ai 5 stelle, votate per chi volete, lo dico da uomo libero perchè volo alto e sono un uomo libero. Li vedo molto, molto rincoglioniti", sostiene in un video sulla sua pagina Fb girato mentre incontra gli operai della Embraco di Chieri: "Qui ci sono 500 persone che stanno per perdere il posto a causa della delocalizzazione", scrive il deputato M5s. Lo adoro questo popolo, lo amo e mi do da fare per sostenerlo. Di Battista lo sa, ma non fa promesse: "È da 5 anni che lottiamo per l'obbligo di restituire i quattrini in caso di delocalizzazione".

Gli autori del Trono di spade passano a Star Wars!
Infatti, una serie di colpi messi a segno nel modo giusto ha fatto ripartire molto bene una saga che per molti era quasi morta.


Attribuire agli elettori "coglioni" la responsabilità di una possibile sconfitta non segnala la presenza di uno statista, ma di un politico che ripete con più o meno efficacia slogan e idee prese dalla "gente", salvo poi scoprire che non portano voti.

Ma perché mai gli italiani sarebbero rincoglioniti? "È un popolo strano". Lui le rivendica rimarcando come sia la verità, quando una signora apprezza la sua battuta evidenziando come gli italiani siano una massa di pecore. Di Battista ne è consapevole, perché i "suoi" stanno filmando: "Non so se siamo in diretta, faranno polemica...".

Latest News