Macerata, parte corteo antifascista: strade deserte e clima da coprifuoco

Macerata, parte corteo antifascista: strade deserte e clima da coprifuoco

Macerata, parte corteo antifascista: strade deserte e clima da coprifuoco

Si è unita al corteo anche la presidente della Camera, Laura Boldrini che è stata inizialmente contestata e poi applaudita dai partecipanti. "Il fascismo è finito il 25 aprile 1945, ma non sono finiti i fascisti. - continua Chiorino - Dire no a fascisino e razzismo è un imperativo categorico in Italia ed in Europa, perché, se perdiamo la memoria, rischiamo che certe realtà illiberali, intolleranti e violente si ripetano".

Una giornata importante (molto partecipata anche la manifestazione contemporanea a Milano), dunque, che mostra da quali pezzi di società è possibile ripartire qui e adesso per difendersi dal terrorismo odioso di matrice razzista e fascista. In testa, lo striscione "I movimenti contro ogni fascismo e razzismo".

Inter, bufera su Brozovic. Anche Spalletti lo scarica
Dopo le prime partite di dicembre non abbiamo più vinto e la situazione si è fatta difficile anche per lui. Come ho detto, da quando sono all'Inter , questo spogliatoio - ha sottolineato - è unito e non c'è niente.


In 20mila sono scesi in piazza in segno di solidarietà per le vittime della tentata strage di Macerata.

Sono migliaia le persone presenti alla manifestazione antirazzista e antifascista organizzata a Macerata dopo la morte di Pamela Mastropietro e il raid di rappresaglia di Luca Traini, che ha sparato a diversi nigeriani. Tra le persone in piazza anche i ragazzi accolti dalla famiglie marchigiane con il progetto Welcome Refugees. "Col cuore - aveva spiegato in mattinata - sarò in piazza, ma, per coerenza, riconfermo che la città ha bisogno di respirare". Il coro, isolato, non è stato ripreso dal resto dei manifestanti. Non la pensa così Marco Minniti che, ad un appuntamento elettorale, ha dichiarato che "il fascismo in Italia è morto per sempre e non ha lasciato un ricordo buono al nostro popolo. L'Anpi c'è, siamo noi". Dovevano essere in piazza e non ci sono. Il vicesegretario del Pd Maurizio Martina si è detto sorpreso per le polemiche contro i dem: "Il Pd ha raccolto l'invito del sindaco a non caricare di ulteriori tensioni in queste ore quella comunità sconvolta", ha sottolineato. 30mila secondo gli organizzatori.

Latest News