Oxfam, per i vertici lo scandalo è "un fallimento morale"

Soldi della Ong per andare a prostitute lo scandalo colpisce l'organizzazione Oxfam   
                       
                
         Ieri alle

Soldi della Ong per andare a prostitute lo scandalo colpisce l'organizzazione Oxfam Ieri alle

Penny Mordaunt, ministro britannico per la Cooperazione Internazionale, dicastero da cui la Oxfam ha ricevuto lo scorso anno 32 milioni di sterline di finanziamenti pubblici, ha parlato di "fallimento morale".

Altre accuse di coinvolgimento del personale di Oxfam con la prostituzione dopo le rivelazioni del Times: oggi l'Observer, il domenicale del Guardian, scrive che prima della vicenda di Haiti anche in Ciad si era prodotto lo stesso meccanismo con dipendenti di una missione Oxfam che avevano invitato nei loro alloggi delle prostitute mentre vivevano nei locali dell'organizzazione.

Per il Times, che cita un rapporto confidenziale realizzato dall" organizzazione nel 2011, lo scandalo sarebbe stato risolto internamente: "con le dimissioni di tre dipendenti e il licenziamento per "condotta riprovevole" di altri quattro, ma in modo piuttosto sbrigativo, al fine di "coprire" la vicenda. Il Sunday Times riferisce che nel 2017 la stessa Oxfam sarebbe stata coinvolta in 87 episodi di 'comportamento improprio' da parte del suo personale in missione all'estero, 53 dei quali denunciati alla polizia, con 20 addetti licenziati, rivelando che l'organizzazione Save the Children risulta coinvolta in 31 casi del genere (10 denunciati alle autorità) e Christian Aid in 2. Si allarga, sulla stampa britannica, lo scandalo sugli abusi sessuali attribuiti ad alcuni volontari di ong umanitarie.

Joaquin Phoenix in trattative per interpretare il Joker nel film Philips
Jared Leto ha di recente interpretato il Joker in Suicide Squad ed è probabile che riprenderà il ruolo in Suicide Squad 2, ma non sarà presente in questo film.


Perfino la Croce Rossa britannica ammette 5 casi di sospette molestie sessuali avvenute nel Regno Unito. Pur negando gli insabbiamenti, la Oxfam riconosce che i comportamenti di "una piccola parte" dei suoi dipendenti sono stati 'vergognosi'. Save the Children ha risposto in una nota di aver "segnalato ai media 31 casi di accuse sessuali che hanno portato a 16 licenziamenti".

"Diverse fonti affermano inoltre che alcune delle ragazze coinvolte nel giro di festini a sfondo sessuale erano minorenni e il giornale di Rupert Murdoch parla anche di un video in cui si vedono giovani haitiane con le t-shirt di Oxfam nel corso di uno di questi "party" organizzati sull" isola. La ong ha fatto sapere che riesaminerà il caso nell'ambito di una indagine indipendente avviata quest'anno contro i comportamenti inaccettabili e promette che migliorerà le norme di reclutamento, controllo delle credenziali e gestione dello staff. "Non è sufficiente essere inorriditi dal comportamento del nostro ex staff, dobbiamo imparare da questo e lo faremo, e usarlo come traccia per migliorare", ha dichiarato Caroline Thomson, chair of trustees di Oxfam, confermando che questa settimana la ong incontrerà il dipartimento per lo sviluppo internazionale (Dfid) e la Charity Commission, che regolamenta il settore.

Latest News