Champions, la Juve incontra il Tottenham per l'ottavo di finale

Cristian Ansaldi

Cristian Ansaldi

SCELTE DIFFERENTILe assenze non contano. "Ci siamo abbassati dopo il 2-0, poi nel secondo tempo non abbiamo concesso più nulla". Al 85° Benatia ha una buona occasione su sviluppi da corner ma il suo colpo di testa finisce sul fondo. Allegri sorprende nelle scelte.

Juventus: Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (21′ st Bentancur), Pjanic; Bernardeschi, Douglas Costa (47′ st Asamoah), Mandzukic (31′ st Sturaro); Higuain. All. Un errore che la squadra di Allegri ha pagato con la rete del pareggio di Eriksen, che ha mandato in fumo i piano di Allegri (che alla vigilia aveva chiesto di non prendere gol) e complicato molto il passaggio del turno.

La Juventus cerca di riportarsi in avanti, ma la squadra di Pochettino tiene bene e abbassa i ritmi. Siamo al 45', grandissimo spunto di Douglas Costa che affonda e viene atterrato da Aurier, per il secondo rigore di serata. Il suo movimento ad allargarsi sulla sinistra permetteva a Manduzkic di accentrarsi trasformando così il 4-2-3-1 juventino in una specie di 4-4-2 che metteva sotto pressione i due centrali londinesi che si vedevano così costretti a giocare uomo contro uomo con la profondità da coprire. Si va al riposo sul 2-1 e con l'amaro in bocca per quello che poteva essere e non è stato. C'è il trio Bernardeschi-Mandzukic-Douglas alle spalle di Higuain. Il Tottenham ha maggior possesso del pallone ma la Juve si difende con ordine.

Finale di primo tempo emozionante fra Juventus e Tottenham.

Il match parte subito con una Juventus intensa e immediatamente in vantaggio dopo 90 secondi con Higuain: schema perfetto su punizione, Pjanic pennella per l'argentino, che si coordina al volo col destro e batte Lloris per l'1-0. Traversa del Pipita. Si chiude la prima frazione di gioco sul risultato parziale di 2-1. Accorciate le distanze il Tottenham spinge e schiaccia la Juventus nella propria metà campo. Douglas Costa si esibisce in uno scatto letale e salta come un birillo Serge Aurier, che lo stende in area.

Bimbo cade sui binari della metro, a salvarlo un 18enne
Tempestivi i soccorsi da parte di un ragazzo che, dopo essersi gettato anche lui tra i binari , ha restituito il bimbo alla madre. La madre lascia cadere le borse che aveva e cerca aiuto con lo sguardo ai passeggeri, presa dal panico.


Questa soluzione costringeva Mandzukic, e tutta la Juve, a doversi abbassare notevolmente, lasciando quindi più spazio al Tottenham per poter gestire il pallone. Rallenta la rincorsa in attesa di un movimento del portiere che non arriva. La Juventus è partita forte segnando due reti nel giro di otto minuti. Calcio di rigore. Sul dischetto torna Higuain.

ACCORCIA KANE, HIGUAIN SBAGLIA IL RIGORE - Gli Spurs guadagnano metri, e mettono in difficoltà i bianconeri fino a quando Kane ha la sua occasione di testa davanti a Buffon.

Per centrare il quarto di finale, la Juventus dovrà ora andare a Londra e provare a mettere in campo la stessa grinta messa in campo nei primi dieci minuti.

Chiellini: non sarà esteticamente bello da vedere ma sbroglia tante situazioni, ritardando più che può la rimonta inglese.

Latest News