M5s Rimborsopoli: il "braccio destro" di Casaleggio abbandona il Movimento

M5s, Borrelli “irreperibile”. Castaldo promette: “Saremo ferrei”

Il Movimento 5 stelle perde i pezzi: il trevigiano Borrelli lascia, il futuro è un gruppo misto

Nella nota di Laura Agea, capo delegazione M5S al Parlamento europeo, si legge: "Questa mattina l'eurodeputato David Borrelli ha ufficializzato il suo ingresso nel gruppo dei non iscritti". Borrelli ha comunicato alla delegazione italiana del MoVimento 5 Stelle che la sua è stata una scelta sofferta ma obbligata da motivi di salute.

Annuncio a sorpresa scuote i vertici del Movimento 5 Stelle. Anzi, era, perché l'europarlamentare si è clamorosamente dimesso dal gruppo parlamentare grillino ed è transitato nel Gruppo Misto ufficialmente per "motivi di salute".

Grasso: 'Tetto stipendi a Consiglio Senato'
L'emergenza sotto i due governi Cuffaro, quello Lombardo e quello Crocetta ha portato ad un aumento della vasche dove mettere i rifiuti.


La decisione ha sorpreso tutto il M5s, sia a Roma che a Bruxelles. Caso finito? Neanche per sogno, visto che fin da subito le acque in casa M5s si agitano, con più ipotesi lanciate tra la base e gli iscritti: coinvolto nel caso rimborsi?

"Tengo a precisare - prosegue Castaldo - che abbiamo seguito la vicenda nel modo piu' deciso possibile, ma non dimentichiamo che si tratta di contributi che i deputati 5stelle hanno deciso volontariamente di restituire per le piccole e medie imprese". Stop agli sprechi!", uno degli ultimi tweet - e ora si ritira per problemi di salute: di certo fino a prova contraria vale la sua parola, ma è singolare che il suo staff - contattato da Foglio e Lettera43 - risponda "Non ne eravamo al corrente. E il suo addio nei giorni di Rimborsopoli e dello scandalo dei bonifici annullati suona come un campanello d'allarme per la campagna elettorale del candidato premier Luigi Di Maio. Qualche mese fa però i primi dissidi, con forse la nuova "linea" Di Maio-Casaleggio Jr che iniziava a non convincere più l'eurodeputato: "vorrei evitare di parlare dell'Associazione Rousseau, non so nulla di più di quello che è pubblico". Tutti e tre gli incarichi sono intestati a Davide Casaleggio, bisogna chiedere a lui. E' tuttora uno dei tre soli membri della potentissima Associazione Rousseau, quella che decide il bene e il male nel Movimento 5 stelle, insieme a Massimo Bugani e Davide Casaleggio. Nel 2017 ha negoziato l'adesione degli eurodeputati del Movimento cinque stelle al gruppo parlamentare liberale Alde, ma l'operazione non è riuscita.

Latest News