Cairoli ancora protagonista, l'italiano dà spettacolo agli Internazionali 2018

Tony Cairoli su Ktm in testa alla gara degli Internazionali d'Italia a Noto

Tony Cairoli su Ktm in testa alla gara degli Internazionali d'Italia a Noto

Il riscatto, però, è arrivato nella Supercampione dove lo squalo di Patti non ha lasciato che le briciole agli avversari andando a vincere precedendo sia Van Horebeek - poi penalizzato di 10 secondi - sia Febvre.

Seconda splendida e convincente doppietta nella 125 per il veneto Mattia Guadagnini, che ha impressionato non solo per la sua velocità, che gli ha permesso di dominare entrambe le manche, ma anche per la maturità che ha ostentato sin dalla mattinata. Il nove volte Campione del Mondo si e' rifatto vincendo la Supercampione, gara cui prendono parte i primi venti classificati di MX1 e MX2, davanti a Romain Febvre, secondo, e ad Alessandro Lupino, terzo. Per questo siamo stati un po' più attenti in gara uno, poi Febvre ha approfittato di un doppiato per passare, restando in testa fino alla fine.

Prevenzione alla violenza. Per San Valentino iniziative della Polizia di Stato
A Foggia il giorno 14 Febbraio , dalle ore 09 alle 13, in Piazza U. I provvedimenti di ammonimento del Questore sono stati 3.


Antonio Cairoli MX1 - 240 punti; 2° Romain Febvre MX1 - 180; 3° Tanel Leok MX1 - 105; 4° Max Anstie MX1 - 100; 5° Alessandro Lupino MX1 - 97; 6° Jeremy V. Horebeek MX1 - 97; 7° Ivo Monticelli MX1 - 83; 8° Alvin Ostlund MX2 - 81: 9° Maxime Renaux MX2 - 75; 10° Michele Cervellin MX2 - 72. In campionato Renaux guida con 165 punti su Cervellin a quota 160 e Lawrence (Honda 114 Motorsport) a 120. Tutto facile per Cairoli che si è sbarazzato di Febvre prima e di Van Horebeek poi, mandando in visibilio il suo pubblico e facendo registrare il giro più veloce. Su un tracciato reso particolarmente insidioso da tratti viscidi e canali, a causa della pioggia caduta il venerdì, Cairoli ha segnato il secondo miglior tempo nella sessione cronometrata del mattino, a soli tre decimi dal belga Van Horebeek (Yamaha). Al via della MX1 Tony è scattato perfettamente, lanciando la sua KTM 450 SX-F fuori dal cancello di partenza davanti a tutti. Nei cinque giri che mancavano per la bandiera a scacchi Cairoli è riuscito a riguadagnare terreno sul francese, ma nonostante un penultimo giro record, non gli riusciva il sorpasso ed era costretto ad accontentarsi della seconda posizione; risultato che comunque lo conferma al comando della classifica provvisoria di campionato Mx1, con quaranta punti sullo stesso Febvre, e sessanta su Van Horebeek.

Il terzo e ultimo round degli internazionali d'Italia si svolgerà nel weekend del 17 e 18 febbraio sul circuito di Mantova.

Latest News