Si allarga lo scandalo abusi sessuali nelle Ong, Msf: "Anche da noi"

Scandalo Ong Medici Senza Frontiere ammette 24 casi di abusi sessuali nel 2017

Si allarga lo scandalo abusi sessuali nelle Ong, Msf: "Anche da noi"

Grazie a questi meccanismi nel 2017, su un totale di oltre 40mila operatori umanitari, abbiamo potuto individuare 40 casi di abusi, di cui 24 sono molestie o abusi sessuali verso membri dell'organizzazione o, in due casi, persone esterne.

Insomma, un'ammissione del singolare fatto che più queste ong hanno "lavoro", più aumentano questi disdicevoli "effetti collaterali" di abusi, magari su bambini, come dopo il terremoto ad Haiti. Le organizzazioni umanitarie si trovano da ieri di nuovo al centro dell'attenzione mediatica per un nuovo scandalo sessuale.

Se il numero si riduce portando a termine le indagini, Msf ammette però che fra i 24 casi individuati non ci sono quelli che sono stati "gestiti direttamente dalle equipe sul terreno e non segnalati alla sede" operativa di Parigi. "Non tolleriamo nessun abuso fisico o psicologico contro individui, molestie sessuali, relazioni sessuali con minorenni, né nessun altro tipo di comportamento che non rispetti la dignità umana". "Non è facile rivelare queste cose - ha scritto su Twitter la direttrice della comunicazione, Avril Benoit - ma dobbiamo farlo". È la stessa organizzazione che lo comunica attraverso un'autodenuncia.

Svolta nel caso della piccola Maelys, il killer confessa
Il 34enne era stato fermato lo scorso 4 settembre con l'accusa di "sequestro e detenzione arbitraria di un minore di 15 anni". Lelandais non ha voluto però fornire altri dettagli sull'omicidio: movente e dinamica del delitto restano ancora un mistero.


Le violente critiche investono infatti non solo alcuni suoi collaboratori ma anche dirigenti che non avrebbero prevenuto e sanzionato adeguatamente comportamenti più che discutibili dello staff. Inoltre sono emersi nuovi sconcertanti episodi di cui si sarebbero resi protagonisti funzionari della Oxfam. Prima di Oxfam, il mondo delle organizzazioni umanitarie era già stato coinvolto da accuse e scandali del genere. Medici senza frontiere precisa che la "nostra leadership è impegnata inequivocabilmente a combattere gli abusi". Scandali che coinvolgevano caschi blu delle Nazioni Unite sono venuti alla luce ripetutamente a partire dagli anni Duemila.

Msf - che è presente in 71 paesi - fu creata a Parigi nel 1971 da medici e giornalisti per intervenire nelle zone travolte da conflitti, afflitte da epidemie e catastrofi naturali.

Latest News