Elezioni politiche 2018: maggioranza per le Camere cercasi, parte Risiko? Video

Elezioni politiche 2018: maggioranza per le Camere cercasi, parte Risiko? Video

Elezioni politiche 2018: maggioranza per le Camere cercasi, parte Risiko? Video

Mario Coppeto, attuale consigliere comunale di Napoli ed ex presidente della V Municipalità, ha rivendicato il percorso iniziato sul territorio diversi anni or sono. Quindi non si può mettere la croce sul nome di un candidato e poi segnarne un'altra sul simbolo di un partito "avversario" collocato in un altro riquadro. I partiti hanno presentato delle mini liste con nomi bloccati.

La coalizione centrista guidata da Mario Monti avrebbe dovuto raccogliere tra un minimo del 10 e un massimo del 16% dei voti e si fermò proprio sulla soglia più bassa, con il 10,5% dei consensi. In questo caso, verrà assegnato un voto al candidato nel collegio uninominale ed un voto alla lista nel collegio plurinominale. E uno solo è il voto che vale sia per la lista proporzionale che per il candidato nel collegio uninominale.

Inoltre, come già detto, se si traccia un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato uninominale e un segno su un rettangolo contenente il contrassegno di una lista cui il candidato non sia collegato, il voto è considerato nullo, in quanto per l'elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica non è previsto il voto disgiunto.

Il 4 marzo, dalle 7:00 alle 23:00 si torna alle urne.

Solo gli elettori con più di 25 anni potranno votare anche per il Senato.

Di Maio (M5S): "L'ultimo governo ha premiato i concessionari dell'azzardo"
Sono queste le giornate più lunghe e difficili, come in un brutto sogno, per il capo politico che vuole arrivare a Palazzo Chigi. Non fa in tempo però che in uno stesso giorno vengono fuori altri due nomi di candidati che fanno parte di logge massoniche.


Sfida all'ultimo voto - Se il vantaggio del centrodestra appare netto, non è certo che si tramuti in una maggioranza in termini di seggi.

Sul totale degli aventi diritto al voto, 4,2 milioni sono gli elettori stimati, residenti all'estero.

Il Viminale ha pubblicato i fac-simile delle schede elettorali per le prossime elezioni politiche.

In termini di coalizione il risultato è questo: centrodestra al 36,8%, centrosinistra al 27,4%, Cinque Stelle 28%, Liberi e Uguali 5,7%. Sul sito del Ministero dell'Interno si possono consultare tutti i sondaggi politici dal 2012 a oggi (http://www.sondaggipoliticoelettorali.it/ListaSondaggi.aspx) mentre il sito Youtrend (http://www.youtrend.it/) effettua un confronto continuo tra i loro risultati, anche con una lunga serie storica.

Latest News