In Cina, zuffa tra 007 americani e cinesi su valigetta nucleare

America's Harvest Box. L'ultima idea di Trump per sfamare 46 milioni di indigenti

In Cina, zuffa tra 007 americani e cinesi su valigetta nucleare

Probabilmente il personale della sicurezza di Pechino non era stato adeguatamente istruito sulle procedure standard che si applicano allo staff della Casa Bianca nei viaggi all'estero, quando i Paesi ospitanti ricevono un memorandum del Pentagono. Il Tycoon è un convinto sostenitore del diritto alle armi e uno dei supporter della sua campagna elettorale - che ha finanziato con oltre 30 milioni di dollari - era proprio la National Rifle Association, la potente lobby delle armi. Giovedì, durante un breve discorso alla nazione trasmesso in tv in reazione alla sparatoria in Florida, Trump non ha mai usato la parola "armi da fuoco", ponendo piuttosto l'accento sulla necessità di individuare le persone che soffrono di problemi psichiatrici. È possibile interagire con i dati cliccando sia sulla località sia sull'anno per vedere aggiornarsi l'infografica anche per quanto riguarda i 3 indicatori complessivi in cima.

Si asciugano il volto con un gesto rapido, sempre lo stesso, sempre uguale, hanno quell'età magica in cui le lacrime non ti deformano, non sono bambini, non sono adulti, sono adolescenti con gli occhi lucidi e rossi, che singhiozzano mantenendo una certa fierezza: ci state rubando la vita, dicono, alzando lo sguardo. Il tutto è durato pochi istanti ma ha rischiato di innescare un incidente diplomatico, messo poi a tacere dai rispettivi staff. Sempre Axios sostiene che i cinesi, che in seguito si sono scusati per il malinteso, non avrebbero avuto alcun contatto con la valigetta nucleare Usa.

Il Benevento batte il Crotone 3-2, decisivi Sandro e Diabatè
Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Le soluzioni che stiamo testando in allenamento non sono figlie dell'emergenza.


Sarà stata l'ennesima sparatoria che ha lasciato a terra 17 ragazzi in una scuola in Florida la scorsa settimana, sarà anche l'estenuante dibattito negli States, sta di fatto che il presidente statunitense oggi fa un passetto sulla stretta per le armi, o meglio, su un giro di vite sui controlli.

Durante il 2012 invece, dei sette episodi accaduti, la sparatoria che ha maggiormente catturato l'attenzione è stata una volta ancora legata ad una scuola, questa volta elementare.

Latest News