ELEZIONI 2018 - Le "liste nere" del Comitato Difendiamo i Nostri Figli

ELEZIONI 2018 - Le

ELEZIONI 2018 - Le "liste nere" del Comitato Difendiamo i Nostri Figli

Elezioni politiche 4 marzo 2018, come si vota col Rosatellum e cosa evitare assolutamente per l'annulamento del voto, orari di apertura e chiusura dei seggi e cosa si vota. Il Viminale ha pubblicato i fac-simile delle schede elettorali per le prossime elezioni politiche.

Al seggio l'elettore maggiore di 25 anni riceve due schede, una per la Camera ed una per il Senato. Facendo una X solo sul simbolo di una lista il voto va al partito e, automaticamente, anche al candidato uninominale che questo appoggia e ai candidati del listino riportato accanto. Il 3 marzo rappresenta dunque il giorno in cui si registrerà un'impennata della sorveglianza cybernetica contro chi approfitta di un intervento denigratorio per condizionare il giudizio degli elettori.

Effettuando una ricerca su Google direttamente dal telefonino legata alle elezioni 2018, da adesso fino al 4 marzo sarà possibile visualizzare una scheda che raccoglie link utili creati dal Ministero dell'Interno e dalla Presidenza del Consiglio per queste elezioni. In tutti e due i casi, si può votare mettendo una croce sulla lista prescelta.

Under non basta, Roma sconfitta dallo Shakhtar: 2-1 il finale
Il talento del turco Cengiz Under sembra finalmente sbocciato: " Under ha fatto cose straordinarie, è cresciuto tantissimo". Nella Roma non dovesse recuperare Florenzi spazio a Peres, sulla sinistra torna Kolarov dopo il turno di riposo a Udine .


Questo comporta che, se un cittadino non vuole dare il proprio voto al candidato scelto dal partito o dalla coalizione, si vede costretto a orientare il proprio voto altrove. Per manifestare il proprio voto, i cittadini italiani dovranno presentarsi nel seggio loro assegnato provvisti di un documento di identità (carta di identità o patente, ma l'importante è che il documento contenga una fototessera dell'elettore in vista del suo riconoscimento) e della tessera elettorale, sulla quale verrà inciso il timbro elettorale. Ogni elettore ha a disposizione un solo voto: non è ammesso cioè il voto disgiunto. A fianco dei contrassegni delle liste sono riportati i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Chi ha meno di 25 anni riceve la sola scheda per la Camera. Le dimensioni delle schede possono variare sulla base delle liste che concorrono alla competizione elettorale in una data circoscrizione/collegio.

Agli elettori della Regione Lazio e della Regione Lombardia, verrà consegnata anche una terza scheda di colore verde. In caso di coalizioni, i listini del plurinominale sono collegati al candidato di coalizione dell'uninominale.

Gli italiani andranno a votare con il nuovo sistema elettorale, il ribattezzato Rosatellum. In presenza di più liste collegate in coalizione, il voto è ripartito tra le liste della coalizione, in proporzione ai voti ottenuti da ciascuna lista in tutte le sezioni del collegio uninominale. Sul totale degli aventi diritto al voto, 4,2 milioni sono gli elettori stimati residenti all'estero. Al termine dello scrutinio, il candidato che ha ricevuto anche solo un voto più dei suoi avversari sarà eletto.

Latest News