Corruzione e appalti truccati: arrestato sindaco di Acireale

Appalti arrestato il sindaco di Acireale per corruzione e turbativa d'asta

Corruzione e appalti truccati: arrestato sindaco di Acireale

Il provvedimento, emesso dal gip di Catania, è stato richiesto dalla procura che ha indagato sia sul comune di Acireale, grosso centro a nord di Catania, sia in quello - più piccolo - di Malvagna, nel Messinese.

Il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo e altre sette persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Catania per corruzione e turbativa d'asta.

Meloni: "Ci negano Piazza Vittorio, ma noi sabato ci saremo lo stesso"
Alla manifestazione nella capitale, domenica ha preso parte anche una delegazione salernitana di attivisti e candidati del partito della Meloni.


Roberto Barbagallo, 42 anni, è stato eletto sindaco nel giugno del 2014. Con i suoi 15.573 voti, appoggiato da liste civiche del centrosinistra, aveva quasi doppiato, nel turno di ballottaggio, il candidato del centrodestra, Michele Di Re (8.939 preferenze). Nel 2009 era risultato il primo degli eletti al consiglio comunale di Acireale. Politicamente, è considerato vicino al deputato regionale Nicola D'Agostino, eletto nella lista Pdr Sicilia Futura Psi. L'arresto è avvenuto durante un servizio di controllo del territorio dedicato agli esercizi pubblici che, rimanendo aperti in ore serali e notturne, sono maggiormente esposti agli assalti della criminalità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Latest News