Serie A, Sagna: "Al Benevento anche grazie a Brignoli"

Serie A, Sagna:

Serie A, Sagna: "Al Benevento anche grazie a Brignoli"

Visto l'avversario l'idea di De Zerbi sarebbe quella di replicare la scelta fatta contro Napoli e Roma schierando Guilherme falso nueve ma il brasiliano è ancora a rischio a causa di un problema al ginocchio e potrebbe quindi essere sostituito da uno tra Massimo Coda, Pietro Iemmello e Cheick Diabaté. La banda Spalletti, rianimata dalla vittoria casalinga con il Bologna, è ripiombata nell'abisso della crisi dopo la sconfitta di Genova contro il Genoa. L'Inter? Il fatto di aver vinto contro il Crotone non solo prolunga la nostra speranza, ma aumenta anche la consapevolezza di poter fare bene.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Bacary Sagna ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto ad accettare di firmare per il Benevento. La terza via, rappresentata come sempre da Sportube, in questo turno non è percorribile per i tifosi delle due squadre. Ora penso alla partita di sabato e non voglio che i miei ragazzi vado a San Siro per dire "Ho giocato anche io lì" ma per fare risultato. "Abbiamo un disperato bisogno di punti e questo aspetto lo metterò in evidenza anche nelle vigilie dei match contro Lazio e Juventus".

Per quanto concerne De Zerbi: "È un piccolo Guardiola in quanto ci tiene ai dettagli e pretende che giochiamo la palla, che ci muoviamo insieme".

Scontri tra centri sociali e Polizia a Torino: 3 agenti feriti
Il corteo è arrivato fino in via Colli , a pochi metri dall'albergo dove tra poco parlerà Di Stefano. La polizia ha risposto con i lacrimogeni. "Questi episodi violenti fanno preoccupare".


LA POSIZIONE DI SAGNA - Può giocare, viste le sue caratteristiche, come terzo di destra in una difesa a tre così come Tosca può fare lo stesso sulla sinistra. Sono venuto a sapere delle difficoltà del club e quando il mio procuratore mi ha fatto sapere che c'era un interessamento nei miei confronti, ho deciso di parlare di persona col presidente Vigorito. "La migliore condizione si raggiunge solo con la partita perché nulla è più allenante dei novanta minuti".

IL CALENDARIO - Guardo sia il nostro che quello delle altre. "Tutto è ancora possibile e bisogna crederci sino alla fine".

Latest News