Bologna - Genoa: probabili formazioni

Davide Ballardini allenatore del Genoa

Davide Ballardini allenatore del Genoa

Nella ripresa il risultato si sblocca subito: Pulgar trova Masina con un gran lancio, il terzino tenuto in gioco da Rosi sbaglia a tu per tu con Perin, ma sul rimpallo è lesto Destro a insaccare.

Successo importantissimo per il Bologna, che dopo la vittoria contro il Sassuolo batte anche il Genoa e si allontana con decisione dalla zona rossa. Il Bologna per cercare la via del gol si affida al solito Dzemaili, il Genoa invece riparte sempre pericolosamente. Con De Maio squalificato, i tre difensori davanti a Mirante dovrebbero essere Torosidis, Gonzalez e Helander: ma attenzione all'outsider Romagnoli.

Pisa, c'è Salvini: scontri fra gli antagonisti e la polizia
Circa la manifestazione, hanno innanzitutto contestato numeri e composizione . Sapere che in tanti contano su di me è un onore, saprò mantenere gli impegni.


La sorpresa, e che sorpresa, è la presenza di Simone Verdi, che ha smaltito in tempi record il problema muscolare rimediato contro il Napoli. La mediana sarà presidiata da Bessa, Bertolacci e Hiljemark, mente lungo le fasce fiducia a Rosi e Laxalt. Sono comunque gli ospiti a offrire un calcio migliore, soprattutto con il binario di sinistra formato da Laxalt e Hiljemark, e con i tre centrali di centrocampo, più reattivi rispetto agli avversari. Bessa è in ballottaggio per una maglia con Rigoni mentre in attacco Galabinov appare favorito per fare da spalla a Pandev. Sfruttando particolarmente le fasce, le due formazioni non riescono a creare molte emozioni, andando ad abbassare notevolmente il livello di gradevolezza del match. E' un ragazzo che si fa ben volere, è attento, ha qualità e questo ci porta a dire che è un acquisto azzeccato. Ballardini risponderà con il 3-5-2 affidandosi a Perin tra i pali, linea di difesa a tre composta da Rossettini, Spolli e Zukanovic. Al 27' la chiude Falletti, che scambia con Destro, altro ex, dopo aver rubato palla a Spolli in uscita.

Latest News