Follia sul lavoro, ammanco di 100 euro, operaio uccide titolare

Uccide il suo datore di lavoro dopo una lite per 100 euro

Follia sul lavoro, ammanco di 100 euro, operaio uccide titolare

Un imprenditore di 55 anni, Nicola Sabatino, è stato ucciso con colpi di pistola da un suo dipendente, Vito Recchimurzi, di 51. Accade a Frignaco (Caserta).

Calciomercato Juve: Stefan de Vrij è un sogno che si può realizzare
Il lungo tira e molla degli ultimi mesi ha fatto da preludio ad un addio che gradualmente si è reso inevitabile. I due giocatori, sotto alcuni aspetti, sono molto simili: carattere, abnegazione, concentrazione e personalità.


Il furioso litigio sul corrispettivo è stato scatenato dal fatto che alla cifra pattuita - a detta dell'operaio - mancavano 100 euro. L'uomo, dopo aver consegnato i soldi, è uscito di casa quando è stato raggiunto dagli spari. Inutili i soccorsi dei medici del 118. Quattro i bossoli ritrovati sul posto. L'assassino è stato prontamente bloccato dalle forze dell'ordine. Successivamente ha consegnato anche l'arma. Sul pianerottolo, riverso per terra, gli agenti hanno rinvenuto il cadavere dell'imprenditore.

Latest News