Pyeongchang 2018: Ester Ledecka nella leggenda, Italia a secco

Nessuno come lei

Nessuno come lei

Dopo aver vinto il SuperG nello sci alpino, oggi è medaglia d'oro anche nello slalom gigante parallelo di snowboard alle Olimpiadi di Pyeongchang, battendo in finale la tedesca Selina Joerg, dietro di 46 centesimi.

Serie B, i risultati della 27° giornata. Cremo agganciata ai playoff
Decidono per i liguri le reti di Pessina nella prima frazione e di Marilungo e Granoche nella ripresa. A Cittadella finisce 1-1 e la contemporanea sconfitta del Frosinone favorisce la squadra azzurra.


La ceca Ester Ledecka fa il bis. Mai nessuna donna prima di lei ha vinto due ori in due sport diversi nella stessa Olimpiade invernale, ci erano riusciti due uomini norvegesi, Thorleif Haug e Johan Grøttumsbråten, sul gradino più alto del podio rispettivamente nel 1924 e nel 1928 sia nel fondo sia nella combinata nordica, in un'epoca però completamente diversa da quella di oggi, in cui gli atleti spesso e volentieri gareggiavano sia nel salto sia nel fondo. Bronzo all'altra tedesca Ramona Theresia Hofmeister, che nella finalina ha battuto la russa (Oar) Alena Zavarzina. Un risultato incredibile che la campionessa nata a Praga nel 1995 ha costruito prima sorprendendo tutti e andando a vincere il super G alpino partendo con l'altissimo pettorale numero 26, poi confermando il suo ruolo di favorita anche nella propria specialità, cosa che, dopo l'inatteso trionfo, poteva non essere così scontata. Per la Repubblica Ceca invece è il secondo oro olimpico nello snowboard dopo quello nel cross di Eva Samková di quattro anni fa. Medalgia di bronzo allo sloveno Zan Kosir, liberatosi nella small final del francese Sylvain Dufour. Eliminata nelle qualificazioni Nadya Ochner, unica italiana presente e alla fine diciottesima. Fuori nelle qualificazioni Aaron March e Mirko Felicetti.

Latest News