Roma, De Rossi in conferenza stampa: "Il momento difficile è passato"

Roma, De Rossi in conferenza stampa:

Roma, De Rossi in conferenza stampa: "Il momento difficile è passato"

Ci spieghi cosa è successo nel secondo tempo? "Non sta bene infatti è rimasto in albergo". Domani c'è la sfida in Ucraina negli ottavi di Champions con lo Shakhtar Donetsk, in campionato bisogna provare a chiudere dietro a Napoli e Juve. Analizzeremo bene dove siamo mancati ma dobbiamo pensare che il risultato ci tiene in vita, è tutto aperto e dobbiamo giocarcela in casa nostra.

Buona condizione, sabato è andata meglio di quanto pensavo. Gli anni in cui l'allenatore della Roma era Spalletti e l'Inter ci stava davanti scendevo in campo con foga e determinazione e gli arbitri hanno iniziato a conoscere di me questo lato.

Come arrivi psicologicamente alla gara? La pressione è quella giusta, senza eccessi.

Saluti dai tifosi georgiani. Passato questo mese loro non hanno fatto altro che preparare questa partita.

FA: fascicolo contro Guardiola, tra nastri gialli, attivisti catalani e Puigdemont
Gli agenti hanno atteso l'arrivo dell'aereo, poi hanno iniziato la ricerca. Ma il problema è un altro: alcune persone sono in carcere. Una seconda operazione si è ripetuta ieri.


"Le solite sensazioni che proviamo quando affrontiamo un turno cosi delicato, siamo felici di giocarlo e siamo tesi al punto giusto". Le qualità faranno la differenza, giocheremo comunque 11 contro 11. Dovremo stare svegli e attenti.

Trasformare questa serata in uno stimolo? Non c'è bisogno di nuovi stimoli per il ritorno di un ottavo di Champions League, dobbiamo ripartire dal fatto che abbiamo giocato alla pari con una squadra molto forte.

EVITARE CALI DI TENSIONE - Anche se il sorteggio non ha riservato ai giallorossi una delle corazzate europee, lo Shakhtar è squadra di assoluto rispetto. L'eliminazione del 2011 è gà dimenticata e non me ne faccio condizionare più di tanti. Si va avanti, di gare ne ho perse molte con molti avversari, non cerco mai vendette o rivincite. "Lo vedremo presto se sarò in grado di affrontare due partite così ravvicinate", ha dichiarato in conferenza stampa.

La squadra sta crescendo. Non sono dei fenomeni ma dobbiamo esser consapevoli che sono forti che ci aspetteranno per farci gol.

Latest News