Siria, le truppe di Assad entrano ad Afrin. La Turchia bombarda

Militari turchi ad Afrin Siria

Siria, le truppe di Assad entrano ad Afrin. La Turchia bombarda

È crisi internazionale ad Afrin, enclave curda, dove membri delle milizie fedeli al regime siriano si sono avviate per opporsi all'avanzata turca, nonostante le minacce del governo di Ankara di reagire a tale intervento. L'enclave è circondata dal territorio turco e da zone del nord della Siria controllate da milizie locali filo-Ankara, tranne che per un corridoio che la collega a una zona della provincia di Aleppo occupata da forze sciite.RUSSIA PRONTA A MEDIARE La Russia si propone come mediatore per una soluzione del conflitto ad Afrin, se lo richiederanno le parti (i curdi dell'Ypg e la Turchia), ha detto l'inviato del Cremlino per il Medio Oriente e l'Africa Mikhail Bogdanov. "E questo vale per Afrin, per Minbeij e per l'est dell'Eufrate".

Per quanto ci siano importanti differenze fra i curdi di Afrin e i loro connazionali che occupano l'intero nordest della Siria, con la benedizione di Washington, usando la sigla di Syrian Democratic Forces (SDF), se effettivamente l'accordo relativo al Cantone di Afrin andasse in porto, potrebbe essere un viatico per il definitivo riconoscimento della sovranità siriana da parte curda. Il presidente turco ha così implicitamente confermato che il possibile arrivo delle forze di Assad non farà desistere la Turchia, che vuole abbattere i curdi. Il leader turco ritiene il tentativo di ingresso delle milizie filo-Assad ad Afrin, un "capitolo chiuso, per adesso". "Ma se il regime entra ad Afrin per eliminare l'Ypg non c'è nessun problema", ha però aggiunto il ministro. Per il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, l'operazione "Ramo d'ulivo" ad Afrin, poi estesa ad Azaz e comprendente anche Manbij, mira a impedire la formazione di un "corridoio del terrore" utilizzato da Pkk, Pyd e Ypg al confine tra Turchia e Siria. "Abbiamo ripetutamente affermato che sosteniamo pienamente le legittime aspirazioni del popolo curdo".

Erdogan ha annunciato che nulla fermerà le sue truppe: il "terrorismo" va annientato.

Pyeongchang 2018: Ester Ledecka nella leggenda, Italia a secco
Per la Repubblica Ceca invece è il secondo oro olimpico nello snowboard dopo quello nel cross di Eva Samková di quattro anni fa. Bronzo all'altra tedesca Ramona Theresia Hofmeister , che nella finalina ha battuto la russa (Oar) Alena Zavarzina .


Erdogan ha detto che si è trattato di un'iniziativa isolata di combattenti a bordo di non più di una dozzina di automezzi, che sono stati respinti. "Si tratta della più pesante perdita di civili in un solo giorno dall'inizio del 2015", scrive.

Ma la zona curda non è l'unica parte della Siria interessata a combattimenti. Il ministero degli Interni di Ankara rende anche noto che 786 le persone arrestate con l'accusa di "propaganda terroristica" per essersi opposte all'offensiva contro l'enclave curdo-siriana di Afrin, precisando che la maggior parte (587) è finita in manette per aver criticato l'operazione "Ramoscello d'ulivo" sui social media, mentre le altre sono state fermate dopo aver preso parte a manifestazioni di protesta.

Latest News