Vettel in pista con la nuova Ferrari di Formula 1

Vettel in pista con la nuova Ferrari di Formula 1

Vettel in pista con la nuova Ferrari di Formula 1

Tornano in pista le monoposto, a Barcellona va in scena il secondo giorno di test invernali che serviranno alle scuderie per preparare al meglio le prima gara stagionale, quella che si terrà in Australia il 25 marzo e che segnerà l'avvio ufficiale della stagione 2018. Anche per il tedesco l'occasione di cominciare a conoscere la nuova Rossa e di affinare il feeling con la monoposto n vista di una stagione che si annuncia più combattuta che mai.

Partiamo dalla vetta della graduatoria, dove troviamo Daniel Ricciardo con la RB14, che forse ha cercato il tempo per dare morale alla squadra che viene da un 2017 deludente, e che ha percorso 102 giri, sintomo che la PU è affidabile, a differenza della scorsa stagione. Anche se il paddock della Formula 1 ormai freme per potersi scaldare alla svelta ed entrare in piena clima "da competizione". Il vice-campione del mondo con la Ferrari ha fatto il suo esordio con la nuova SF71H, la vettura che nella prima giornata era stata portata in pista da Kimi Raikkonen e per la quale il finlandese ha già espresso parere positivo seppur limitato dal maltempo che imperversa sulla pista catalana.

Scuole chiuse a Manoppello per l'allerta meteo, ecco quando
I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità , frequente attività elettrica e forte raffiche di vento . Allerta gialla permanente per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell'Alto Piave .


Iniziano nel segno della Mercedes i test F1 di Barcellona del 2018, che F1Sport.it coprirà live integralmente dal circuito del Montmelò. Accolto con simpatia il ritorno del polacco Robert Kubica, tester per la Williams, che ha girato nel pomeriggio ottenendo il settimo tempo di giornata, in 1:21.495. Per la Ferrari in pista solo Raikkonen oggi, domani Vettel. Sembra che la power unit giapponese sia finalmente affidabile, anche se il neozelandese è stato più lento di Bottas di oltre due secondi nonostante gli pneumatici Soft. Tutti gli undici piloti impegnati oggi sono riusciti bene o male a portare avanti il programma previsto, per quanto che poteva permettere una giornata innaturalmente perturbata per la temperata Catalogna. Dopo aver perso tre ore in mattinata, Fernando Alonso ha stabilito il 5° tempo sulle supersoft, tempo che gli è poi stato tolto per aver tagliato la curva 14. Le operazioni di rimozione della vettura sono durate un quarto d'ora, mentre la riparazione della McLaren farà perdere il resto della sessione mattutina al pilota di casa.

Latest News