Sospesi i licenziamenti alla Embraco

Consulenza su energia eolica

Investimenti Bando di gara per consulenza su rinnovabili

Sulla vicenda si è espresso anche il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, definendo l'accordo "importante per centinaia di lavoratori. Noi gestiremo i fondi contro la delocalizzazione e cercheremo un nuovo investitore".

E' stata raggiunta l'intesa al Mise sulla vertenza Embraco, l'azienda brasiliana del gruppo americano Whirlpoll che produce componenti per frigoriferi, e che aveva deciso di chiudere il proprio stabilimento in Italia licenziando circa 500 addetti della fabbrica di Riva di Chieri. L'intesa è stata giudicata positivamente dal ministro dello Sviluppo Economico, Calenda, che ha espresso "soddisfazione" per il risultato, dall'azienda e dai sindacati per la sospensione dei licenziamenti e per l'impegno sul percorso futuro. "I licenziamenti dei lavoratori dell'Embraco verranno congelati fino a fine anno", ha confermato Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, "la trattativa si sta concludendo in modo positivo". Ed ancora: "Embraco rimane impegnata a lavorare, nelle prossime settimane, in stretta collaborazione con i rappresentanti dei lavoratori e con le istituzioni per finalizzare un accordo legalmente sostenibile e nei migliori interessi di lungo periodo per tutto il personale coinvolto". E Carmelo Barbagallo, segretario nazionale Uil aggiunge: "Non ci sarà verbale di accordo perché azienda ha proposto di firmare la procedura di licenziamento il 30 novembre".

Incredibile la funzione che arriva con il prossimo aggiornamento — Instagram
TechCrunch , analizzandone l'apk , ha trovato clamorosamente dei file chiamati call e video call , oltre a differenti icone. La novità che, però, è più prossima a sbarcare su Instagram è quella delle chiamate audio e video .


"Embraco sospende i licenziamenti". Vado a perderci?", risponde: "Nessun part time e nessun impatto su Naspi sono accettabili. "Ci aspettiamo che ci sia una soluzione anche dal 1° gennaio 2019", ha dichiarato Lino La Mendola, della Fiom di Torino. "Nessun lavoratore deve essere cacciato", ha aggiunto. Sono ottimisti anche i sindacati: "Non c'è accordo - ha commentato il segretario generale della Fim Marco Bentivogli - ma si apre uno spiraglio per ribadire che bisogna ritirare i licenziamenti e aprire una trattativa vera. Per sottolineare la nascita delle nuove Camere di commercio abbiamo lanciato oggi il nuovo logo del Sistema camerale, un segno moderno, inclusivo e partecipativo che ben rappresenta il segno di questo cambiamento".

Invitalia si farà carico delle attività e dei lavoratori che rimarranno a fine 2018 al fine di proseguire e completare il processo di reindustrializzazione.

Latest News