Elezioni Politiche 2018: si vota oggi, seggi aperti fino alle 23

Elezioni Politiche 2018: si vota oggi, seggi aperti fino alle 23

Elezioni Politiche 2018: si vota oggi, seggi aperti fino alle 23

Lo spoglio dei voti per le elezioni regionali comincerà lunedì 5 marzo alle ore 15.

Con il sistema maggioritario in ciascun collegio viene eletto un solo candidato: quello che ottiene più voti.

Regionali. Si vota per le regionali in Lazio e Lombardia.

Oggi debutterà un meccanismo che garantisce l'autenticità delle schede elettorali: in pratica ogni scheda è dotata di un piccolo tagliando che riporta una scritta alfanumerica.

L'assegnazione dei restanti seggi del territorio nazionale (386 alla Camera e 193 al Senato) avviene con il metodo proporzionale in collegi plurinominali.

I numeri. In dettaglio gli elettori per la Camera (diritto di voto dai 18 anni compiuti entro domenica) sono 46.604.925, di cui 22.430.202 maschi e 24.174.723 femmine; per il Senato (diritto di voto dai 25 anni) sono 42.871.428, di cui 20.509.631 maschi e 22.361.797 femmine.

Elezioni Politiche 2018: si vota oggi, seggi aperti fino alle 23
Elezioni Politiche 2018: si vota oggi, seggi aperti fino alle 23

Come si vota. Scheda gialla per il Senato, scheda rosa per la Camera. Di conseguenza anche le istruzioni distribuite dal ministero dell'Interno ai presidenti di seggio sono chiarissime: le schede con voti disgiunti per Camera e Senato vanno considerate nulle.

Tutto questo determinerà un prolungamento dei tempi di espressione del voto e, di conseguenza, potrà fare allungare le code degli elettori alle porte dei seggi. Dopo il voto in cabina elettorale, quando l'elettore consegnerà la scheda, il presidente di seggio staccherà l'appendice e la consegnerà agli scrutatori che controlleranno il numero scritto sul tagliando per verificare l'autenticità della scheda.

Ciascuna scheda - in un rettangolo - ha il nome e il cognome del candidato nel collegio uninominale. Ogni scheda reca il nome del candidato nel Collegio Uninominale e il contrassegno (simbolo) di ciascuna lista o coalizione di liste ad esso collegate.

L'elettore potrà votare apponendo un segno sulla lista prescelta e il voto si estenderà anche al candidato uninominale collegato; oppure potrà apporre un segno su un candidato uninominale e il voto si estenderà alla lista o alle liste collegate in misura proporzionale ai voti ottenuti nel collegio da ogni singola lista. Infine è voto valido anche votare sia il candidato uninominale il partito, o uno dei partiti, che lo appoggiano.

E' vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione.

I cittadini bergamaschi come tutti gli italiani sono chiamati alle urne per il rinnovo del Parlamento seguendo le disposizioni della nuova legge 165 del 3 novembre 2017 (il Rosatellum) che ha introdotto un sistema "misto", con una componente maggioritaria uninominale e una proporzionale plurinominale. Gli elettori della circoscrizione Estero, che hanno già votato per corrispondenza, sono 4.177.725 per la Camera e 3.791.774 per il Senato.

Sampdoria, la conferenza stampa di Marco Giampaolo (LIVE)
Giovedì è stata la giornata più critica e sono stati bravi i nostri giardinieri a metterci nella condizione di lavorare bene. Oggi il tecnico blucerchiato ha parlato nella conferenza stampa di vigilia, ecco le parole di Marco Giampaolo .


Latest News