Rifiuti contro De Luca: tensione in ospedale a Pozzuoli

Rifiuti contro De Luca: tensione in ospedale a Pozzuoli

Rifiuti contro De Luca: tensione in ospedale a Pozzuoli

Contro il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, sono stati lanciati due sacchetti della spazzatura dopo un'irruzione di alcuni soggetti appartenenti ai centri sociali. All'inaugurazione era presenta anche il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia ed il direttore generale dell'Asl Napoli 2 Nord Antonio D'Amore. I manifestanti sono stati allontanati dagli agenti della Polizia di Stato dei commissariati di Pozzuoli e Giugliano in Campania. Il presidente della regione Campania ha affermato: "Non ci facciamo impressionare ed intimidire da queste imbecillità". Per liberare la Campania dalle ecoballe "stiamo attuando un programma organico concordato con l'Unione Europea" "Senza questo programma le ecoballe sarebbero rimaste in eredita' alle generazioni future nei secoli dei secoli", ha aggiunto De Luca. Verranno querelati per diffamazione.

Si è tenuta ieri sera, presso la Stazione Marittima, la manifestazione di chiusura della campagna elettorale di Piero De Luca, candidato al collegio uninominale di Salerno con il centro sinistra. Tentativi di sabotaggio del nostro lavoro, messe in atto per fare provocazione.

Donna a torso nudo al seggio dove vota Berlusconi
Questa volta la contestazione è però avvenuta all'interno della sezione numero 502, dove Berlusconi stava votando. La contestatrice è stata poi portata via dalle forze dell'ordine.


"Alla mia famiglia, che mi ha supportato e mi sta sostenendo". Il governatore sostiene che il figlio avrebbe dovuto dire solo due parole durante l'incontro: "eco-balle e 15%". Mio figlio non c'entra. "Ho già detto a questi signori che se vogliono fermarmi devono spararmi alla testa". "Ora si sono accorti - ha concluso De Luca - che una cosa sono le chiacchiere, un'altra i fatti. La precedente gestione regionale aveva pensato di risolvere il problema realizzando un termovalorizzatore a cui questa comunità si è fieramente opposta". Conclude con un excursus giovanile: "Ad Angri da giovane attivista ho visto in faccia la camorra". Ci mandarono contro i camion.

Latest News