Exit poll e risultati elezioni politiche 4 marzo 2018

Exit poll e risultati elezioni politiche 4 marzo 2018

Exit poll e risultati elezioni politiche 4 marzo 2018

Al Senato. Quindi alla Camera sarebbe ancora più in alto. Luigi Di Maio porta il Movimento, che nel 2013 aveva raccolto il 25,6% dei consensi, fin dove si era prefisso e anche oltre. La maggioranza necessaria, senza contare i senatori a vita, è di 158 voti su 315 eletti. Nel centrodestra Fratelli d'Italia arriva al 4,1%. Del resto anche la Germania ha passato cinque mesi senza avere un governo e solo ieri 4 marzo è rinata la Grosse Koalition con i socialdemocratici.

Nell'isola - mentre lo scrutinio va a rilento - il Movimento di Grillo si avvicina addirittura alla maggioranza assoluta, con il 48% dei voti ed è prevedibile che farà il pieno di seggi anche nell'uninominale.

Rudi Garcia su Astori: "Professionista e ragazzo esemplare"
La notizia della morte improvvisa di Davide Astori ha lasciato senza fiato i patiti del calcio e non solo. "Riposa in pace Davide".


Quando sono state scrutinate 176 sezioni su 270 comincia si fa sempre più certa la vittoria del centrodestra con Giorgia Meloni (quasi al 41%). Nel dettaglio: Lega con il 13-16% è in vantaggio rispetto a Forza Italia al 12,5-15,5%, Fdi 3,5-5,5, Noi per l'Italia 1-3%. Stando ai dati parziali elaborati da Swg per La7 relativi al Senato M5s è 32,3%, crolla il Partito democratico, che è dato al 18,9%, mentre la Lega con 17,5% sorpassa Forza Italia (14,5%). Liberi e Uguali non cede più di troppo (tra 5,4 e 6,2). Su Rai 1 alle 22.45 su Rai 1 andranno in onda lo Speciale Porta a Porta dedicato alle Elezioni 2018 condotto da Bruno Vespa, in collaborazione con il TG1. Man mano che il ministero dell'Interno renderà noti i risultati delle elezioni politiche 2018 si compone la nuova mappa politica dell'Italia e compariranno i nomi dei candidati che entrano in Parlamento con le percentuali raggiunte dai partiti regione per regione, collegio per collegio. Gli scissionisti di Liberi e Uguali rischiano di non entrare in Parlamento, come tante volte è avvenuto nelle ripetute storie delle scissioni a sinistra.

Latest News