FCA, Marchionne: possiamo assorbire dazi doganali Trump. Jeep a Pomigliano? Forse

Motor Village a Mirafiori

FCA, Marchionne: possiamo assorbire dazi doganali Trump. Jeep a Pomigliano? Forse

È un marchio eccezionale, su cui dobbiamo puntare.

Un'altra interessante novità rivelata da Marchionne è che il prossimo 1 giugno, in occasione dell'Investor Day di Balocco, saranno svelate delle importanti novità per quanto riguarda la casa automobilistica del Biscione e il tridente. Riguardo al mercato nella Repubblica Popolare, Marchionne ha spiegato che "continueremo a lavorare con le autorità cinesì, perchè si tratta di un Paese dove abbiamo commesso un paio di errori all'inizio: pensavamo che Jeep avrebbe trovato subito terreno fertile sul mercato cinese e ci siamo sbagliati ora stiamo aggiustando il tiro, la nostra piattaforma è più forte, penso che il 2018 andrà molto meglio, ci stiamo lavorando".

Detroit Become Human: Pubblicato un trailer che mostra nuovi personaggi
I giocatori controlleranno a turno i tre androidi , svelando sia la propria storia che quella del mondo che li circonda. Ogni decisione condurrà la storia verso conseguenze a volte minori, a volte catastrofiche.


"È chiaro - ha spiegato il numero uno di Fca al Salone dell'auto di Ginevra - che c'è un distacco del pubblico dal diesel e a causa dei regolamenti sulle emissioni che arriveranno nei prossimi decenni i costi saranno troppo alti per rimanere nel diesel". Portare tutto via non è facile, per fortuna abbiamo garantito un futuro all'infrastruttura italiana. Il presidente Mattarella ha un grande lavoro da fare, sostituire il mio giudizio al suo sarebbe una grandissima cavolata" sottolinea Marchionne, che conferma tuttavia il suo giudizio recentemente espresso su Matteo Renzi: "È irriconoscibile.

Tornando all'Italia, i cronisti chiedono se nello stabilimento di Pomigliano potrebbe essere prodotta una Jeep.

Latest News