Telecom: arriva il fondo Elliott con il 6%

Telecom: arriva il fondo Elliott con il 6%

Telecom: arriva il fondo Elliott con il 6%

"L'azienda potrebbe rispondere con una cassa integrazione decisa unilateralmente e noi siamo pronti a indire l'agitazione sia per i lavoratori Telecom che per tutti quelli dell'indotto, ossia per un bacino di almeno 100.000 persone". Ecco fatti, numeri, indiscrezioni e scenari. L'assemblea che dovrà approvare bilancio e dividendi è convocata per il 24 aprile prossimo. Genish ha dunque dichiarato di essere 'disposto a sedermi con loro per capire cosa vogliono cambiare, anche se il loro annuncio era un tentativo di arrivare a conclusioni prima della pubblicazione del nostro piano ambizioso e solido che copre i pilastri fondamentali'.

Dai vertici di Tim, comunque, non arrivano repliche piccate o barricadere.

Decolla il progetto della separazone della rete di Tim. Il cda dell'azienda ieri ha conferito il mandato all'ad Amos Genish, di avviare l'iter formale per la notifica all'Agcom del progetto di separazione volontaria della rete di accesso fissa.

Il fondo di Paul Singer ha fatto anche altre operazioni finanziarie di livello. Il primo bonus riguarda la possibilità di poter disporre di ben 8GB extra di traffico Internet di connettività 4G da poter consumare nell'arco di 24 ore. Il modello a cui si ispira è quello della public company - scrive il Corsera - "unica via secondo il fondo Usa per rilanciare Tim eliminando i conflitti in cui è caduta Vivendi - con le istituzioni, le Authority ma anche all'interno della stessa società telefonica - che hanno finito per rallentare l'attività del gruppo telefonico e penalizzare il titolo in Borsa".

Chiara Nasti duro sfogo su Barbara D'Urso: "Non potrò più andare"
Nella puntata di ieri del tg satirico, la conduttrice di Domenica Live ha ricevuto l'ennesimo tapiro . La D'Urso fa chiarezza sulla mancata ospitata di Chiara Nasti .


L'obiettivo? Chiedere in assemblea la revoca dei cinque amministratori non indipendenti nominati dalla lista Vivendi, inclusi quindi presidente e amministratore delegato.

Intanto a mantenere alta l'attenzione su Telecom Italia contribuisce il duplice appuntamento in agenda oggi, visto che il Cda, già in riunione da questa mattina, sarà chiamato ad esaminare e approvare i risultati del 2017 e al contempo discutere del nuovo piano industriale 2018-2020, per il quale c'è grande attesa da parte del mercato.

Il Fondo Elliott management è forte dei suoi circa 34 miliardi di dollari di investimenti. "La banca guidata da Carlo Messina, infatti, non ha intenzione di intervenire direttamente in questa partita, perchè non sarebbe coerente né col piano aziendale né con le linee strategiche dell'istituto". Non sono stati forniti dettagli sulle cifre in gioco, né sul numero dei dipendenti da trasferire, ma è stato precisato che "resterà invariato il perimetro del gruppo" e che la creazione della società della rete "avverrà in conformità e nel rispetto della disciplina del golden power".

Nel piano di Singer sarebbe prevista la societarizzazione della rete di Tim, includendo Sparkle, con l'obiettivo di cederla.

Latest News