Governo, nel rebus infinito tornano centrali Pd e Fi

Governo, nel rebus infinito tornano centrali Pd e Fi

Governo, nel rebus infinito tornano centrali Pd e Fi

"Spero siano a disposizione per dare una via d'uscita al paese, a prescindere da chi uscirà dalle primarie". Non so se, come racconta anche qualche autorevole commentatore, con questo voto siamo entrati o meno nella terza Repubblica, ma non ho dubbi che lo scenario che ha restituito è contraddistinto da un quadro politico totalmente rivoluzionato. "Le forze che hanno vinto le elezioni, e che hanno programmi e toni comuni - dice l'esponente dem - spiegheranno ai loro elettori perché, pur avendo i numeri, non avranno voluto governare". Tuttavia, le limitazioni a questa trama sarebbero la determinazione del capo del Carroccio ad assumere la guida politica e governativa del suo schieramento - le dichiarazioni del pomeriggio immediatamente successivo alle urne parevano illustrarlo già come Primo Ministro incaricato -, e l'apparente inflessibilità del M5S a modificare i nomi della compagine presentata la scorsa settimana. Lunedì ci sarà la direzione del PD e si dovrà decidere che ruolo vuole avere questo partito nella prossima legislatura. No, per il capogruppo dem, la colpa dell'attuale impasse è da cercare nel "tripolarismo, non della legge elettorale".

"Sì, esisteva quella prassi, la presidenza della Camera all'opposizione". Paura per il contesto di crisi economica internazionale da cui (seppur timidamente) stiamo uscendo, ma che sta lasciando ancora una coda in termini di crisi occupazionale; paura per le conseguenze che l'importante fenomeno migratorio a cui è interessato il territorio italiano europeo può comportare; paura per la condizione di sicurezza delle nostre Città e delle nostre periferie; paura di vedere modificate in peggio le proprie condizioni di vita per alcuni e di non vedere mai il miglioramento delle proprie per altri.

Incidenti stradali: morti due fratelli a nord Bari
Il conducente dell'auto e' stato sottoposto ad esami tossicologici, come previsto dalla legge in questi casi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, gli agenti della polizia locale e i vigili del fuoco.


"Credo che le comunicazioni sui risultati elettorali vadano fatte a mente fredda e con i risultati definitivi e tenendo presente non solo le percentuali ma anche i voti effettivi di lista".

Latest News