Nazioni, l'Italia segna due mete in Galles: Irlanda campione

Nazioni, l'Italia segna due mete in Galles: Irlanda campione

Nazioni, l'Italia segna due mete in Galles: Irlanda campione

E' la prima vittoria di una squadra azzurra nel Tempio del rugby gallese. Apparizione numero sessantaquattro nel 6 Nazioni, invece, per il capitano Sergio Parisse, sempre titolare nel Torneo e, insieme al seconda linea Alessandro Zanni, unico reduce del 18-18 centrato a Cardiff dall'Italia nel 2006 - precisamente l'11 marzo - unico risultato utile colto in terra gallese dalla Nazionale nei venticinque precedenti contro i Dragoni. Anche nel secondo tempo parte bene l'Italia che segna ancora con Beatrice Rigoni, le gallesi si innervosiscono ma è proprio quando arrivano i due gialli consecutivi contro le giocatrici di casa che le azzurre si distraggono e incassano una meta della Harris, che trasformata porta il punteggio sul 17-15 Italia. Dopo un breve intermezzo al centro del campo, gli Azzurri si rifanno vedere nei 22 avversari continuando ad avere maggiore possesso e territorio, anche grazie all'indisciplina gallese.

Il pallino del gioco resta comunque nelle mani dell'Italia, che al 31′ va per i pali con Allan ma senza trovare successo. Poi l'Italia si fa male da sola, con Mbandà che serve erroneamente Watkin e arma l'assolo in contropiede del giocatore dell'Ospreys, bravo poi a servire North che schiaccia oltre il fondo per il 14-0. Nonostante l'inferiorità numerica il Galles riesce a ricucire lo strappo con un'azione fotocopia della prima meta, finalizzata questa volta da Harries che con la bella trasformazione di Wilkins vale il 15-17 al 69'.

L'Italia sparisce progressivamente dal campo, il Galles dà aria al pallone con più serenità: al 72′ Parkes è ancora protagonista con l'assist per Tipuric, in meta all'angolo per il 38-7.

Cina, Xi Jinping presidente a vita: rimosso il limite dei due mandati
Allo stesso tempo ricopre l'incarico di segretario generale del Partito Comunista Cinese e presidente della Commissione militare centrale.


Nel primo tempo le azzurre sono scattate subito avanti (meta di Michela Sillari) mettendo poi pressione alle gallesi che hanno effettuato il sorpasso sull'8-7 (32?).

Tra sei giorni a Roma con la Scozia c'è una sfida fondamentale per salvare la faccia.

Latest News