Amministrative in Sicilia, si vota il 10 giugno (e ballottaggi il 24)

Amministrative in Sicilia, si vota il 10 giugno (e ballottaggi il 24)

Amministrative in Sicilia, si vota il 10 giugno (e ballottaggi il 24)

Archiviate le elezioni politiche con la straripante vittoria nell'isola del M5s e quelle regionali di novembre che hanno consegnato la Regione al centrodestra, in Sicilia è tempo di amministrative.

Il fattore ostativo alla scelta definitiva del 10 giugno sarebbe, infatti, quello dei ballottaggi che potrebbero verificarsi in alcuni dei 137 Comuni chiamati al voto per le Elezioni amministrative e che verrebbero, a quel punto, prevista in una data (il 24 giugno) ritenuta troppo in là nel calendario.

Si voterà in cinque capoluoghi. Ufficiali pure le candidature di Cateno De Luca (Sicilia Vera), Marina Trimarchi per la Lega, Giuseppe Frischitta sostenuto da pezzi di FI e FdI e Daniele Santi Zuccarello con una lista civica. Ma ci sono già altri quattro pretendenti ovvero l'attuale segretario cittadino del Partito Democratico, Giuseppe Calabrese, l'ex sindaco Giorgio Massari, a capo del Movimento Ragusa Prossima, Tonino Solarino, altro ex sindaco, e quindi Sonia Migliore che sarà sostenuta dal movimento da lei stessa creato Lab 2.0 insieme ad altre quattro liste civiche.

Recensione Honda Accord 2016
Per garantire la sicurezza del conducente e dell'auto, la telecamera posteriore è integrata con dei sensori di parcheggio. A seconda dell'intensità della pioggia battente sul parabrezza, i tergicristalli si regoleranno automaticamente.


A Ragusa non si rimetterà in gioco Federico Piccitto, sindaco uscente del Movimento 5 stelle, ed al suo posto si candiderà l'attuale presidente del consiglio comunale, Antonio Tringali.

A Siracusa ci riprova l'uscente Giancarlo Garozzo, nonostante nel Pd l'aria sia pesante; buona parte del partito spingerebbe per la candidatura di Bruno Marziano, ex assessore di Crocetta e dem di area orlandiana. Per il centrodestra circola anche il nome dell'ex consigliere comunale Massimo Milazzo.

La direzione si è autoconvocata per venerdì prossimo per valutare le risultanze del lavoro svolto dalla delegazione e per dare il definitivo via libera alla lista dei candidati del Pd al prossimo Consiglio comunale.

Latest News