Dybala si gode vittoria e doppietta: "Scudetto? Ora dipende da noi"

Dybala si gode vittoria e doppietta:

Dybala si gode vittoria e doppietta: "Scudetto? Ora dipende da noi"

Il +1 di oggi, mercoledì contro l'Atalanta nella gara da recuperare potrebbe diventare un +4 e la testa va dunque alle parole pronunciate nei mesi scorsi da Massimiliano Allegri che ha sempre detto quanto il mese di marzo sarebbe stato importante. I senatori hanno tracciato la via trascinando gli altri, in campo decisiva l'intuizione di Allegri che ha rinunciato ad un attaccante per fare spazio a Matuidi, con il 4-3-3 la Juve ha ritrovato equilibrio blindando una difesa che in campionato ha concesso un solo gol a Verona nelle ultime 14 partite. Crede che sarà così anche quest'anno?

"Bisogna fare un passetto alla volta - ha dichiarato Allegri, come riporta Premium Sport - perché il Napoli è lì e ha grandi possibilità di vincere lo Scudetto. Il Napoli non e' tagliato fuori, ha solo un punto di ritardo ed e' una squadra alla quale bisogna fare i complimenti". Domani dobbiamo fare la partita per vincere, contro l'Atalanta che fisicamente ci impegna molto, poi vediamo sabato. "La quota scudetto, quindi, è a 100 punti". Non c'è da commentare niente, è abitudine che i dirigenti della Juve vengano nel nostro spogliatoio. Fino alla fine il Napoli sarà lì a lottare, per noi sarà difficile: "avremo i quarti di Champions, speriamo anche le semifinali". La forza della Juventus è che tutti hanno l'obiettivo di arrivare in fondo e vincere, che diventa un obiettivo comune. E ancora: "In questi tre anni mi sono divertito molto, la società mi ha messo a disposizione una rosa di livello, abbiamo cambiato molti giocatori e i ragazzi hanno regalato a tutti grandi soddisfazioni. Il Napoli ha 70 punti e può arrivare a 100".

"Con l'Atalanta sono tutte difficili, ha in tutti i giocatori delle caratteristiche ben precise, sono tutti fisici e hanno della buona tecnica".

Trapani. Arresti nelle famiglie mafiose di Vita e Salemi
Quello è stato anche l'ultimo segno della presenza concreta di Messina Denaro in Sicilia, poi del boss non si è saputo più nulla. I due clan avrebbero realizzato ingenti guadagni investendo nel settore delle agricolture innovative e della ristorazione.


Sulla formazione: "Devo valutare tra Higuain e Mandzukic, il Pipita ha preso una botta e vedremo". Credo che lui debba essere orgoglioso di quello che ha fatto a Napoli in questi anni, ha portato il Napoli a giocare in un modo veramente bello, in certi momenti spettacolare. E' stato in testa al campionato e ora ha le possibilità di lottare fino in fondo con la Juventus. Il rigorista? É Dybala, durante la partita decido io se farlo battere a qualcun altro.

" A me del record dei 102 punti, non interessa niente". "Assolutamente no. Il Real Madrid è la candidata numero uno a vincere la Champions League, visto che in campionato sono arretrati. Le motivazioni sono tutto, finché avrò voglia di soffrire e combattere andrò avanti".

Latest News