Malattia X, il virus che potrebbe decimare la popolazione mondiale

Disease X misterioso virus killer potrebbe causare un’epidemia globale

Disease X misterioso virus killer potrebbe causare un’epidemia globale di Valentina Scotti, 12 marzo 2018

Come dimostra l'elenco stilato dall'Oms per il 2018, la minaccia più incombente è quella dei virus e la 'malattia x' potrebbe venire dalle centinaia di migliaia di agenti virali ancora sconosciuti.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha inserito la Malattia X nell'elenco delle nove malattie che potrebbero causare un'epidemia mondiale, potrebbe trattarsi di "una grave epidemia internazionale causata da un agente patogeno attualmente sconosciuto".

A leggere certi titoloni si pensa subito ad una fake news, una di quelle bufale che sempre più spesso circolano in rete per spaventare la gente, ed invece stavolta è proprio la realtà: esiste un virus potenzialmente letale che potrebbe scatenare una vera e propria pandemia a livello globale.

Nell'elenco, che viene aggiornato ogni anno, compaiono nomi noti come Ebola e Marburg, Zika, febbre Lassa, febbre emorragica Congo-Crimea, Sars e Mers, Nipah e febbre della Rift Valley, patologie mortali per cui non ci sono cure o vaccini efficaci.

Gasperini all'attacco: "La formazione con la Juventus? Polemiche inutili"
Torna sulla fascia in difesa Alex Sandro , a centrocampo dovrebbe essere riproposto il terzetto Matuidi-Pjanic-Khedira . Lo ha detto il tecnico dell'Atalanta , Gian Piero Gasperini , ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport' su RadioUno.


"L'intensità del contatto animale e umano sta diventando molto più grande man mano che il mondo si sviluppa", ha dichiarato al Telegraph la consulente dell'OMS Marion Koopmans.

Esperti virologi, batteriologi e infettivologi dell'OMS si sono riuniti lo scorso 7 febbraio nella sede di Ginevra per valutare e considerare le malattie con potenziale epidemico.

Sotto osservazione anche i virus che non si trasmettono da uomo a uomo, come l'influenza H151 attualmente molto poco contagiosa ma con un tasso di mortalità di circa il 60%. "Con questo termine - scrivono gli esperti della commissione che ha elaborato la lista - vogliamo rappresentare che una seria epidemia internazionale può essere causata da un patogeno di cui al momento non conosciamo la capacità di causare malattie nell'uomo, e quindi la ricerca deve cercare di mettere in campo una preparazione "trasversale" in grado di essere rilevante anche per una patologia sconosciuta". Se l'H151 diventasse virulenta come H1N1, gli effetti potrebbero essere devastanti.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito della comparsa della micidiale "malattia X", riporta il Daily Star. Anche perché le nuove capacità scientifiche tra cui l'editing genetico, specialmente se combinate con i supercomputer odierni, rendono più facile lo sviluppo di armi biologiche rispetto a quando Usa e Urss le hanno sperimentate ai tempi della Guerra Fredda.

Latest News