Saponara, dedica social a Davide Astori

La coreografia al minuto 13

La coreografia al minuto 13

Andrea Della Valle affida il proprio pensiero ai canali ufficiali del club non sentendosi di parlare davanti a telecamere e taccuino. Lo stesso applauso riservato alle due squadre, prima della partita.

E ha preso a battere in quello di migliaia di persone che oggi lo hanno applaudito, commossi fino alle lacrime, per un ricordo che non svanirà mai. E al "Franchi" ieri c'erano anche Marco e Bruno, i fratelli di Astori.

Tutta la Sardegna arena in piedi per salutare Davide Astori, il giocatore della Fiorentina morto domenica scorsa 4 marzo a Udine. Mammana? Mi spiace che si sia infortunato, spero recuperi presto. Al 43' il Benevento sfiora il pareggio: sugli sviluppi di un corner, Guilherme crossa sul secondo palo dove Coda salta più di tutti e colpisce la sfera che, però, termina sul palo e poi sul fondo.

Mattarella. "Le sorti dellʼItalia sono comuni, siamo tutti responsabili del futuro"
Accanto ai 29 Attestati d'onore, il Capo dello Stato ha poi voluto riconoscere il merito a tre iniziative collettive assegnando loro una targa .


Il giocatore viola, German Pezzella, ha parlato delle sensazioni prima del'inizio del match. E' un colore unico che non deve avere sfumature, è un numero che campeggerà per sempre in quel silenzio assordante che può solo unire, volare come "Le Rondini". Il gol di Vitor Hugo? Come quando i calciatori, i tecnici e tutto lo staff della Fiorentina sono entrati in campo per il riscaldamento. "Dobbiamo continuare nel solco che ha tracciato". Una partita, contro i sanniti, giocata col dolore in cuore.

Non poteva essere una partita come le altre: per 90 minuti si è celebrato il doveroso e commosso ricordo dell'ex capitano Viola.

Dall'ingresso delle squadre sino alla fine del minuto di raccoglimento i led della prima e seconda fila hanno fatto scorrere la scritta 'Ciao Davidè, coordinata con lo striscione. Lo hanno ricordato in Italia e in Europa, con manifestazioni in ogni parte del mondo e questo dice tutto. La gara è stata difficile da un punto di vista psicologico ed a sbloccarla ci ha pensato pensa Vitor Hugo, proprio colui che sostituisce Astori nel segno del numero 13. "In onore di Davide" scrive il dirigente. "Questa giornata ce la porteremo dentro tutti". Lui era sempre positivo e credeva che questa fosse la strada giusta. "Tutto quello che abbiamo fatto oggi è stato per te, Asto".

Latest News