Le gif sono scomparse da Instagram e Snapchat

Le gif sono scomparse da Instagram e Snapchat

Le gif sono scomparse da Instagram e Snapchat

Si tratta di un'immagine animata che racchiude i più beceri cliché razzisti sulle persone afro-americane, scatenando l'indignazione di molti utenti. Infatti durante i primi giorni dall'implementazione già più della metà degli utenti aveva testato le GIF.

Sia Instagram che Snapchat, che avevano aggiunto il supporto a Giphy all'inizio dell'anno per consentire ai loro utenti di poter utilizzare le GIF del famoso servizio, hanno deciso di sospendere per il momento l'integrazione, in attesa che il problema venga risolto. In questo caso il motivo di tale sospensione sembra essere la pubblicazione di alcune GIF a sfondo razzista di cui però la piattaforma GIPHY sembra difendersi.

Instagram, ma anche Snapchat, hanno momentaneamente sospeso la possibilità di inserire nelle proprie Storie le GIF animate che da qualche tempo permettevano di "abbellire" i video o le immagini pubblicate sui due social network. Il fatto è che questo divieto viene completamente ignorato da una grande fetta dell'utenza di GIPHY ed è considerato come un comune avvertimento per gli utenti.

Fano, evacuate 23mila persone per via di una bomba
L'evacuazione per la sicurezza dei cittadini si prolungherà fino alle 13 di oggi. "Pronti ad aprire altre strutture se servirà". Sono state evacuate tutte le persone nel raggio di circa 1.800 metri dal punto di ritrovamento dell'ordigno.


Anche Direct - intesa come messaggeria e non applicazione a parte - verrà coinvolta nelle prossime novità calendarizzate per Instagram: considerando che anche i commenti alle Storie appaiono in questo canale, lo staff di Kevin Systrom ha pensato di dedicarvi un restyling con l'aggiunta di nuove opzioni che dovrebbero semplificarne l'utilizzo.

Anche Giphy si è subito espressa affermando che gli utenti possono pubblicare sul suo sito qualsiasi contenuto, a meno che non sia ritenuto abusivo, osceno, offensivo o volgare. La GIF che è stata segnalata appariva nelle ricerche quando veniva cercata la parola "crime".

Un portavoce di quest'ultima ha tenuto a precisare che la GIF in questione è stata immediatamente rimossa e che la sua comparsa tra i risultati di ricerca è dovuta ad un bug nel sistema di moderazione delle immagini inviate dagli utenti. Per ora, purtroppo, bisogna solo portare pazienza sperando che le GIF tornino presto su Snapchat e Instagram.

Latest News