Nazionale, Costacurta: "Ancelotti nuovo ct azzurro? E' sotto contratto"

Alessandro Costacurta

Alessandro Costacurta

A margine della presentazione del palinsesto delle attività programmate per le celebrazioni del 120° anniversario della Federcalcio Italiana, Alessandro Costacurta , oggi vicecommissario della FIGC, ha fatto il punto della situazione. Una serie di eventi che dureranno 8 mesi a partire da domani, con tanti testimonial azzurri presenti nei programmi Rai, dai ct Di Biagio e Milena Bertolini ospiti a 'Uno Mattina', fino allo stesso Fabbricini, ospite a '90 Minuto' e Costacurta a 'La Domenica Sportiva'. Abbiamo ascoltato e studiato, credo fosse necessario per capire le tante dinamiche. "Ha aperto alla panchina della nazionale, ma è sotto contratto". Abbiamo capito quello che possiamo fare, adesso abbiamo raggiunto un equilibrio per prendere alcune importanti decisioni. Da ultima, l'apertura dell'allenatore emiliano, Costacurta specifica: "Carlo è un carissimo amico e ci sentiamospesso, ultimamente un po' meno altrimenti tutti mi domandanosempre del ct...". Ci sono 3 allenatori e mezzo che sono lì a dimostrare quanto sono bravi i tecnici italiani.

Champions League, la Roma passa il turno grazie al gol di Dzeko
Che tipo di sorteggio sarà? Potranno essere sorteggiate contro due squadre appartenenti alla stessa federazione nazionale. Tutte le possibili avversarie ai quarti nella nostra gallery dedicata .


Stavolta la scelta si può fare e, comunque vada, sarà una scelta giusta, proprio perché l'ex centrocampista dei rossoneri aveva annoverato proprio Ancelotti, oltreché Di Biagio (quasi costretto, viste le incombenze) e Conte, il quale ha lasciato un ricordo indelebile in quegli Europei 2016 sfumati per un soffio davanti ad una Germania che passò solamente ai tiri di rigore, nella lista dei papabili per la panchina azzurra. Anche i messaggi che arrivano dal campionato spingono verso un impiego maggiore dei giovani, noi ora vogliamo dare qualche strumento in più. Gli stranieri non sono un problema: "anche nel calcio inglese sono tutti stranieri, si deve dare la possibilità ai giovani di crescere".

Latest News