Facebook e lo scandalo Cambridge Analytica, spiegato meglio di un post

Keystone

Keystone

Da quello che si apprende, per raccogliere i dati la società aveva usato l'app chiamta "thisisyourdigitallife", messa a punto da Aleksandr Kogan, dell'Università di Cambridge e a capo della società Global Science Research (GSR), in collaborazione con Cambridge analytica. Il problema per FB, però, nasce dal fatto che, stando a quanto riportano le cronache, il social sarebbe stato a conoscenza della vera natura del test ma non avrebbe avvisato gli utenti nonostante si fosse mosso in prima persona per cancellarla. Nell'ambito della società, Steve Bannon -ex stratega della Casa Bianca- ha ricoperto il ruolo di vicepresidente e segretario prima di lasciare la campagna di Trump nell'agosto di 2 anni fa.

Facebook crolla a Wall Street per lo scandalo Cambridge Analytica. I titoli del social media arrivano a perdere il 4,45% con le pressioni delle autorità americane e inglese su Mark Zuckerberg affinché esca allo scoperto su Cambridge Analytica.

A mettere nei guai la creatura di Mark Zuckerberg è stato lo scandalo denunciato dal Guardian e dal NYT riguardante i cinquantuno milioni di profili di elettori americani che la Cambridge Analytica avrebbe violato per permettere l'invio di materiale promozionale profilato durante la campagna elettorale di Donald Trump nel 2016. "Abbiamo costruito dei modelli per sfruttare ciò che sapevamo sugli utenti e far crescere così i loro demoni interiori. È su questa base che l'intera società è stata costruita", ha detto Wylie.

Emanuele Dessì "assolto" da M5S: potrà iscriversi al gruppo del Senato
Il portavoce Emanuele Dessì potrà iscriversi al gruppo parlamentare del MoVimento 5 Stelle al Senato della Repubblica. Un foglio per rinunciare alla candidatura proposto da Luigi Di Maio per uscire dall'imbarazzo di un caso.


"Dopo mesi in cui il dibattito pubblico è stato monopolizzato dal tema delle fake news e di possibili ingerenze estere nelle campagne elettorali, il Parlamento italiano ha il dovere di chiedere chiarezza su una vicenda dai contorni inquietanti che riguarda anche il nostro Paese", ha poi aggiunto Bergamini. Va sulla Mechanical Turk, dove per alcuni lavoretti digitali gli utenti vengono retribuiti con pochi centesimi, e offre un dollaro per chi compila un questionario online con i propri dati personali. Ma anche nel Regno Unito vogliono ascoltare Zuckerberg visto il presunto coinvolgimento di Cambridge Analityca e di una società canadese in qualche modo collegata, nel referendum che ha portato alla Brexit.

La senatrice democratica americana Amy Klobuchar ha chiesto che Zuckerberg sia sentito dalla commissione giudiziaria per capire cosa Facebook sapesse esattamente "perché è ormai chiaro che queste piattaforme non sono in grado di vigilare da sole". Usando - prosegue la nota - l'Analisi della Audience Target, CA ha rimesso gli attuali e i passati membri del partito assieme con i potenziali simpatizzanti per sviluppare una riorganizzazione della strategia che soddisfaceva i bisogni di entrambi i gruppi.

A criticare Facebook anche il senatore repubblicano Marco Rubio.

Latest News