Catania, muore per il morbillo a 25 anni, esposto dei familiari

Catania, muore per il morbillo a 25 anni, esposto dei familiari

Catania, muore per il morbillo a 25 anni, esposto dei familiari

"Si tratta della terza persona morta a causa di complicanze da morbillo tra la fine del 2017 e il 2018 a Catania".

Una donna di 25 anni, Maria Concetta Messina, è morta di morbillo nell'ospedale Garibaldi di Catania.

Incensurato coltivava la marijuana in casa nella "grow room"
Il 60enne fu arrestato per l'omicidio dell'orefice Vittorio Grassi, ucciso durante una rapina finita male nel pomeriggio del 4 maggio 1982, in via Datini.


Stando a quanto riporta la testata locale locale "La Sicilia", la ragazza è arrivata al pronto soccorso il 23 marzo e, dopo un periodo in astanteria e un successivo ricovero nel reparto Obi (Osservazione breve intensiva), le sue condizioni si sono aggravate, fino alla morte. I familiari della Messina, che lascia il marito e una figlia di due anni, hanno presentato una denuncia ai carabinieri e le cartelle cliniche sono state sequestrate. Le hanno prestato le cure, non dico di no, ma poi per me c'è stata negligenza. È rimasta buttata su una barella per ore assieme ad altre persone che avevano il morbillo nella stessa stanza. "E' possibile che si sia aggravata in così breve tempo?" dice la madre. La vittima si chiamava Maria Concetta Messina. Ma in quell'occasione non si sarebbe parlato di morbillo. In un primo momento il medico curante escluso la possibilità che si trattasse appunto di un contagio da morbillo, diagnosi poi invece confermata venerdì scorso quando la nonna si è recata al pronto soccorso dell'ospedale Garibaldi di Catania.

È questo il secondo caso di morbillo che si registra dall'inizio dell'anno in Sicilia, e sempre a Catania, con decesso di un paziente adulto. Negli ultimi anni c'è una recrudescenza di morbillo, perché i genitori non vaccinano i bambini.

Latest News