Giornata per la Sensibilizzazione dell'Autismo

Il 2 aprile Giornata Mondiale Autismo parte la campagna di FIA #sfidAutismo18

[Comunicato stampa Giunta regionale Valle d'Aosta] 2 aprile, la Giornata dell'autismo

I primi ad accorgersi di sintomi atipici nel bambino sono normalmente i genitori che dovranno rivolgersi a strutture sanitarie specializzate con equipe multidisciplinari, per stabilire l'esatta diagnosi clinica e programmare i trattamenti; l'incidenza sulla popolazione ha portato l'Istituto Superiore di Sanità a redigere una "Linea Guida" per il personale medico e infermieristico.

"Il aprile di ogni anno si celebra la Giornata mondiale dell'autismo". Ma palloncini e luci blu servono davvero?

Lunedì 2 aprile, su iniziativa dell'Angsa Abruzzo Onlus (Associazione genitori soggetti autistici), attraverso la campagna "M'illumino di Blu", verranno accesi i principali monumenti delle città abruzzesi.

Via Crucis, 20 mila fedeli al Colosseo con il Papa
Roma si prepara alla Via Crucis , al Colosseo , e alla benedizione Urbi et orbi in piazza San Pietro. Ma non solo: dentro ci sono anche tutte le sofferenze della Siria, dell'Iraq e della Terra Santa.


Numerosi gli eventi tra convegni, spettacoli e un concerto, in programma venerdì 6 aprile alle ore 21,00 all'Auditorium Flaiano, del pianista piemontese Gabriele Naretto, autistico e ipovedente, che con l'Orchestra Femminile del Mediterraneo diretta da Antonella De Angelis, eseguirà musiche di Gershwin, Vivaldi, Conti e Breiner.

In Italia ci sono alcuni Centri di eccellenza, di Anffas e non solo, che adottano gli approcci tra i più avanzati a livello internazionale e il cui personale ha una formazione di altissimo livello, "purtroppo parliamo solo di alcune esperienze, mentre tutto questo dovrebbe essere stato messo già a sistema da tempo ed in modo uniforme su tutto il territorio nazionale, opportunamente sostenuto e finanziato sotto forma di livelli essenziali specifici per l'Autismo".

Chi è autistico vede il mondo con occhi diversi: solitudine, isolamento sono parole pronunciate spesso da chi vive con una persona con sindrome dello spettro autistico. "Possibile che nessuno sia in grado di darci una risposta di senso?", si chiede Speziale.

Latest News